«PRESENTS SHOCK VALUE II - Timbaland» la recensione di Rockol

Timbaland - PRESENTS SHOCK VALUE II - la recensione

Recensione del 07 dic 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Sul regno di Timbaland non tramonta mai il nome, scrivevamo recensendo ”Shock value”, secondo disco del multimilionario e famossissimo produttore.
Beh, oggi si può a ben diritto dire che il regno è diventato un impero. Poco importa che “Shock value II” sia stato rimandato di un anno, che voci su contenuti e ospiti girino da mesi, come quella della rimozione di un brano con Chris-Brown dopo i fattacci dello scorso febbraio con la sua fidanzata.
Poco importa, perché tanto e tale è il potere di Timbaland nel firmamento musicale attuale, che gli basta un movimento del mignolo per far correre chiunque: e infatti la lista degli ospiti è come al solito impressionante, ed equamente divisa tra divi, dive e protegé, come quei One Republic esplosi proprio grazie alla loro partecipazione al disco precedente. L’impero di Timbaland non conosce confini, si estende dal pop, alla black al rock: non dimentichiamoci che nel frattempo Timbaland ha rovinato – ehm, scusate, volevo dire “prodotto” - Chris Cornell e il suo ”Scream” , tra gli altri.
“Shock value II” è una mappa fedele di questo impero; c’è tutto quello per cui questo personaggio è diventato famoso: l’utilizzo delle voci e dei suoni, la modernità e l’ipermodernità.
“Shock value II”si fa ascoltare con piacere, sia che ci si concentri sulla melodia, sia che se ne apprezzi il lavoro sul suono. Il motivo di questa piacevolezza è che “Shock value” èun disco più melodico e meno ipersincopato e prodotto di molte delle sue produzioni. Certo, definirlo disco è comunque azzardato, perché sembra più una compilation –scusate nuovamente, dovremmo dire “playlist” – di brani nuovi. Però gli imperatori non si discutono, si venerano e basta, giusto?

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.