«LA VISTA CONCESSA - Roberto Angelini» la recensione di Rockol

Roberto Angelini - LA VISTA CONCESSA - la recensione

Recensione del 16 feb 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

"La vista concessa" è il terzo album di inediti di Roberto Angelini, che finalmente torna a fare ciò che sa fare meglio, il cantautore. Segue la svolta pop-dance di "Angelini" (2003), che aveva tradito gli ottimi esordi de "Il sig. Domani" del 2001. In mezzo la fatica a ritrovare una strada, qualche esperimento (un disco tributo a Nick Drake, nel 2005), e finalmente il ritorno.
"La vista concessa" è un disco sofferto, si sente: come sofferti devono essere stati questi anni (nelle canzoni si sentono molti echi sulle contraddizioni dell'avere a che fare con il mondo dello spettacolo). Ma è un disco che riconnette Angelini con il suo mondo, che poi è quello della "Nuova scuola romana" da cui proviene: Gazzé, Silvestri, i primi Tiromancino, gli Elettrojoyce. 14 canzoni che dimostrano come Angelini non sia un cantautore "semplice", nel seno che scrive le sue canzon per voce e chitarra (come è evidente nella ballata intimista "FFF"), ma ha un gran gusto per gli arrangiamenti, per "sporcare" i brani con il rock ("Quando crollano le stelle"), con le contaminiazioni elettroniche ("Vulcano"). Una buona mano l'ha data il produttore Sergio Della Monica (Planet Funk), con lavori sugli arrangiamenti che rendono vario e contemporaneamente omogeneo il suono del disco.
"La vista concessa" è sicuramente una bella fotografia di quello che Angelini è stato in questo periodo e di quello che è adesso. Quello che sarà ce lo dirà il tempo, ma il talento c'è, eccome. Bentornato.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.