«IT’S TOO LATE TO STOP NOW - Van Morrison» la recensione di Rockol

Van Morrison - IT’S TOO LATE TO STOP NOW - la recensione

Recensione del 19 feb 2008

La recensione

Poche discografie, poche carriere sono costanti, quasi implacabili quanto quelle di Van Morrison nella qualità e nella quantità delle pubblicazioni. Era inevitabile e giusto che prima o poi arrivasse il momento che qualcuno ci mettesse mano: nasce così un ambizioso progetto che prevede 30 dischi ristampati e rimasterizzati nel corso del 2007. Verranno immessi a gruppi di 7/8: la prima tornata prevede “Tupelo honey” (1971), “Wavelength” (1978), “Into the music” (1979), “A sense of wonder” (1984), “Avalon sunset” (1989), “Back on top” (1999) e questo “It’s too late to stop now” (1974).
Il materiale aggiuntivo, in realtà, è abbastanza ridotto: 1 o 2 bonus tracks, quasi sempre versioni alternative (la lista la trovate sul sito ufficiale dell'artista, www.vanmorrison.co.uk). Forse un'occasione sprecata, quindi, parzialmente compensata dal medio prezzo della messa in vendita e dal buon lavoro sul suono rispetto alle versioni precedenti su CD. Non si tratta quindi di ristampe “di fascia alta”; e a dirla tutta è anche un peccato che le bonus tracks non vengano messe in vendita separatamente in formato digitale, per chi ha già i dischi originali. Ma è pur sempre un'occasione per riscoprire il lavoro di questo grande artista.
Dispiace che dalla prima tornata manchino i dischi più noti (“Astral weeks” e “Moondance” su tutti: pare che la Warner non abbia voluto cedere i master), eccezion fatta per questo doppio live e per “Tupelo honey”, l'unico altro album del primo periodo di Van Morrison.
“It's too late to stop now” è IL disco da prendere di questi primi sette, nonché uno di quelli da avere di Van Morrison: venne registrato tra Londra e Los Angeles nel 1973 per venire pubblicato l'anno dopo. E' la fine ed il culmine di un periodo, forse quello più ispirato di Van Morrison, quello in cui nasce il mito di questo artista che mette la passione del soul nella musica bianca. Un mix che doveva essere impressionante soprattutto dal vivo: questo album appare periodicamente nelle classifiche dei migliori live di tutti i tempi, per l'intensità con con l'artista di Belfast rivisita i suoi classici e classici che lo hanno formato, con la sua strepitosa voce e con l'aiuto di un'orchestra di 11 persone. Ci sono alcune belle pagine di Nick Hornby in “30 canzoni” sulla versione di “Caravan” di questo disco, che lo scrittore inglese vorrebbe fosse suonata al suo funerale (a parte per l'inciso in cui Morrison presenta la Caledonia Soul Orchestra, dice), che spiegano meglio di qualunque recensione perché Van Morrison e questo disco sono da ascoltare per chiunque ami la musica: un album consigliatissimo.
La bonus track è una chicca, nulla più: una breve ma intensa versione di “Brown eyed girl” registrata a Los Angeles nel '73, in uno degli show che hanno dato origine a parte del disco originale.

La tracklist completa delle ristampe è disponibile su www.vanmorrison.co.uk
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.