«OLTRE LO SPECCHIO - Marco Notari» la recensione di Rockol

Marco Notari - OLTRE LO SPECCHIO - la recensione

Recensione del 07 feb 2006

La recensione

Uno dei problemi dell’evoluzione della musica pop/rock degli ultimi anni è che se ne ascolta troppa, e che molti si sentono in grado di farla come se fossero dei professionisti navigati, da subito. Il risultato è che molti musicisti/gruppi arrivano all’esordio imbevuti di musica altrui, e già atteggiandosi sul palco a superstar.
Ecco un buon motivo per consigliarvi il disco d’esordio di Marco Notari: non scimiotta nessuno, né sul disco né sul palco; fa la sua musica in modo semplice, sentito e onesto. Notari è un giovane astigiano prodotto da Giulio Casale e dalla Artes Records. I suoi riferimenti musicali sono quelli comuni a molti ragazzi di 20-25 anni (lui ne ha 23), cresciuti con la musica rock degli ultimi anni: i Radiohead, R.E.M., Buckley e giù di lì; a me, poi vengono in mente i Verdena tra gli italiani. Riferimenti, appunto, e nulla più: solo in qualche caso (il falsetto di “Vertigini” assomiglia un po’ troppo ai Radiohead) diventanto qualcosa di più, ma sono generalmente ben assorbiti e macinati in un pop rock piacevole e personale, di cui l’esempio migliore è il singolo “Ninfee”. In questa miscela una buona parte ce l’hanno i Madam, gruppo che accompagna Notari (e infatti il suono è quello di una band, più che quello di un solista), bravi in ogni componente (a partire dalle chitarre, ma anche nella sezione ritmica) e la produzione di Casale che dà una buona algama al suono.
Ma il bello del disco è che è vero anche nelle sue imperfezioni, a partire dal cantato (quello che in inglese si chiama “phrasing”, traducibile un po’ incongruamente con “dizione”) non perfetto, ma che rende bene ciò che canta.
Insomma, Notari non cerca di essere qualcos’altro da quello che è: un giovane cantautore rock. Mi è capitato di vederlo sul palco, nello showcase di presentazione del disco (in una situazione, per certi versi, abbastanza naif: il pubblico, più che di addetti a cui presentare il progetto, era composto da amici e parenti), ed era ancora più evidente questa dimensione “autentica”: Notari cantava le sue canzoni come le sente, senza cercare pose da star, o senza rifare quelle di qualcun altro, e senza mostrarsi minimamente indispettito per la situazione “tecnica” difficile, con l’audio che non si sentiva sul palco; era semplicemente contento di essere lì a fare la sua musica.
“Oltre lo specchio” è un buon disco di esordio, con ancora qualche ingenuità che magari con il tempo passerà, speriamo senza lasciare spazio a quella spocchia che diversi “colleghi” hanno già al prima disco. Insomma, speriamo cresca, conservandosi fresco e vero come le 10 canzoni di questo disco.

(Gianni Sibilla) .

TRACKLIST

01. Ninfee
02. Speciale
03. Vertigini
04. Noia sacrificale
05. Lacrime
06. Lamento
07. Elisewin
08. Automi
09. Libellula
10. Oltre lo specchio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.