«MUSICA CUBANA - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - MUSICA CUBANA - la recensione

Recensione del 18 gen 2005 a cura di Paola Maraone

La recensione

Il seguito di “Buena Vista Social Club” è un film che arriverà nelle nostre sale nei primi mesi del 2005, ma la colonna sonora, pubblicata da L’Escalier, è già disponibile dalla fine del 2004. In scaletta 15 canzoni interpretate dagli eredi spirituali di Compay Segundo e Ry Cooder: perlopiù giovani, anche se a guidare il drappello c’è un altro ottantenne, PÍo Leiva, che comunque canta con la vitalità di un ragazzo. Al disco collaborano le Chiki Chaka Girls, Annalays e Arlenys: non ancora ventenni, vengono da Piñar del Rio e c’è chi dice che sentiremo parlare molto di loro. Qui ci fanno sentire “Chiki Chaka”, il primo singolo che hanno interpretato: ritornello facile da imparare e ritmi rap mischiati a sapori tropicali. Del resto è questa, a quanto pare, la tendenza della “nuova musica cubana”, come mostrano gli interventi di Telmary (la più famosa rapper cubana), di Osdálgia, giovane amante delle sperimentazioni e delle nuove forme di espressione, e di El Nene, voce potente e sbalorditiva. Ciascuno di loro interpreta vari brani nel cd (in cui vige la regola delle collaborazioni incrociate) e ha, ovviamente, un ruolo nel film: il risultato è un bello spaccato della Cuba di oggi, che ama ancora gli standard (musicali e non solo) di un tempo, ma che fa di tutto per guardare al domani, e soprattutto a Occidente. Fa tenerezza la presenza di Leiva, che guida i “suoi” ragazzi alla ri-scoperta di alcuni classici (“Chan chan”, traccia 10) e che allo stesso tempo li lascia liberi di creare e di dar spazio a nuove sonorità. Nonostante il rischio cui va incontro ogni sequel – essere la brutta copia dell’originale – diremmo che quest’album, e probabilmente anche il film, hanno una loro dignità e un preciso senso, sia musicale che ideologico-politico. La pelliccola, appunto, non l’abbiamo ancora vista, ma nel disco non mancano ritmo e passione, che ben contrastano la relativa scarsità di mezzi. Per andare oltre forse bisognerà aspettare la morte di Castro, ma qui le buone premesse ci sono tutte.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.