«DE VUELTA Y VUELTA - Jarabedepalo» la recensione di Rockol

Jarabedepalo - DE VUELTA Y VUELTA - la recensione

Recensione del 24 apr 2001

La recensione

Dice una nota frase latina tertium non datur; non c’è una terza possibilità, e ad essere un po’ (troppo) maligni si potrebbe applicarla al nuovo disco degli Jarabe de Palo. Che è, appunto, il loro terzo lavoro; e che può contare su un’eccellente produzione, su una traccia interattiva, su un libretto con testi in spagnolo e “testo a fronte” in italiano, persino su una campagna sociale contro l’anoressia.
“De vuelta y vuelta” si fa forte della collaborazione di musicisti prestigiosi. Tra gli altri c’è Jovanotti, ormai amico degli Jarabe de Palo: già aveva lavorato a “Dipende/Depende”, e ora affronta un allegro duetto ispanico/rap con Pau in “Tiempo”. Tempo che, del resto, è il tema principale del disco. Ecco il perché delle foto sul booklet, che ritraggono musicisti, bambini e vecchi (nudi): “La vita è breve e scorre via veloce, quindi bisogna cercare di divertirsi e cogliere il bello di ogni momento: è questo il messaggio della canzone”.
Nel disco suona anche Glen Nightingale (già chitarrista dei Jamiroquai), e inizialmente era prevista una versione di “En lo puro no hay futuro” incisa assieme al cubano Eliades Ochoa, poi esclusa per motivi di tempo. Ci sono poi “Dos dias de la vida”, scritta da Jarabe per Celia Cruz, inserita nel disco “perché la casa discografica insisteva”; due versioni di “Completo incompleto”, sonetto/ballata che canta la mediocrità della vita senza l’amore. E lungo tutto l’album si snoda la voce limpida di Pau, rassicurante e familiare, gradevole ed equilibrata; lui sì che fa musica senza urlare, lui sì che è deciso eppure dolce, lui sì che ha un bel suono, caldo e morbido e rock a un tempo. E poi la Spagna va sempre di moda, e poi lui ha una faccia così carina. Eppure, ascoltando e riascoltando il disco – per carità, comunque superiore alla media delle cose che escono di questi tempi – sorge, inevitabile, la domanda: dov’è finita la magia della vecchia “La flaca”?

(Paola Maraone)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.