«THE GOOD LIFE - Kashmir» la recensione di Rockol

Kashmir - THE GOOD LIFE - la recensione

Recensione del 05 set 2000

La recensione

Due anni fa circa, all'epoca in cui uscì "This is my truth now tell me yours" dei Manic Street Preachers, le case discografiche americane storsero il naso: il disco era troppo triste, dicevano, e pubblicarlo sarebbe stato un grave rischio. Bene, le case discografiche americane non avevano mai sentito parlare dei Kashmir. Che sono un gruppo danese, e farebbero piangere anche l'uomo più allegro di questo mondo. Non fatevi ingannare: il titolo dell'album è un paradosso. La "Good life" di cui i Kashmir favoleggiano è una chimera, un'invenzione, comunque (almeno per loro) un obbiettivo irraggiungibile. Tra ballate che ricordano il brit-pop e qualcosa che, invece, si avvicina più all'hard rock questi signori dimostrano due cose:
1) Sanno il fatto loro. Sanno suonare. Il disco lo dimostra, tutto, dall'inizio alla fine: e ammesso che riusciate ad ascoltarlo più di una volta di seguito, ne avrete ulteriore conferma. I Kashmir sanno anche scrivere testi non banali. Beccatevi questo: "Making love to your kids/ Is the last love that you will ever get".
2) Sono veramente dei tipi tristi. Non si capisce se abbiano perso tutti i loro cari in un incidente, o se siano di un qualche segno zodiacale strano. A conferma di ciò, (ri)beccatevi questo: "Making love to your kids/ Is the last love that you will ever get".
P.S. Se non credete a quanto abbiamo detto, andate a vedere le foto del gruppo all'interno del libretto del cd. Questi non sorridono come tutti gli altri: a momenti piangono.
P.P.S. Se avete propositi suicidi, non ascoltate "Miss you".
(Paola Maraone)

TRACKLIST

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.