«RAISE THE ROOF (DELUXE EDITION) - Robert Plant, Alison Krauss» la recensione di Rockol

Robert Plant e Alison Krauss hanno rievocato la magia

Quattordici anni dopo "Raising sand", l'ex voce dei Led Zeppelin si riunisce con la cantante e violinista bluegrass statunitense

Recensione del 28 dic 2021 a cura di Paolo Panzeri

Voto 8/10

La recensione

Quattordici anni dopo il fortunato e meritevole "Raising Sand", che si guadagnò il deciso plauso della critica e un più che apprezzabile riscontro da parte del pubblico, Robert Plant e Alison Krauss sono tornati a mettere i loro talenti al servizio della musica e delle canzoni dando alle stampe il secondo capitolo del loro sodalizio, "Raise the Roof".

Squadra che vince non si cambia recita un adagio sempreverde e così in cabina di regia siede sempre il valente T Bone Burnett che è altresì membro della band che accompagna l'ex voce dei Led Zeppelin e la pluripremiata cantante e violinista country bluegrass statunitense. Backing band che si giova, oggi come allora, della sapienza chitarristica di Marc Ribot e del comparto ritmico formato da Dennis Crouch e Jay Bellerose, rispettivamente basso e batteria. Altre nobili corde presenti in "Raise the Roof" sono quelle perite del jazzista Bill Frisell, del Los Lobos David Hidalgo, di Buddy Miller qui anche al mandolino, mentre Stuart Duncan si prende cura di banjo, mandolino e violino.

Cover con inedito

I rimandi di Plant & Krauss al loro precedente episodio si colgono anche nella scelta dei brani proposti che pescano in un paio di occasioni nuovamente nel repertorio degli Everly Brothers ("The Price of Love") e di Allen Toussaint ("Trouble with my Lover"). E, in assoluto, nell'inesauribile songbook della canzone americana delle radici che sia folk, blues oppure country. In realtà almeno in un paio di casi ("Go Your Way" di Anne Briggs e "It Don't Bother Me" di Bert Jansch) ad essere riletto è il folk inglese parecchio caro al figlio d'Albione Robert Plant. In "Raise the Roof" è presente anche un inedito, "High and Lonesome", firmato da Plant e Burnett – detto per inciso, forse l'episodio più rock dell'intero disco - e la ripresa di un brano – quello che apre il disco - relativamente recente, "Quattro (World Drifts In)", tratto dal quarto album dei Calexico "Feast of Wire" del 2003.

Grazia e magia

Quattordici anni più tardi la magia che permeava "Raising Sand" è tornata ad aleggiare in "Raise the Roof", le voci di Robert e Alison – così lontane, ma così vicine – sono perfettamente supportate da una band puntuale ed ineccepibile, quanto a magia non è certo seconda ai protagonisti principali, che regala alle canzoni un qualcosa che è merce rara: la grazia.

L'ascolto dell'album ammalia e ipnotizza, i testi dei brani raccontano di amori finiti male, di storie dolenti che una volta concluse lasciano in eredità fantasmi con cui convivere per l'eternità, la gioia propriamente detta e la serenità non abitano i questi luoghi. Per il futuro rimane facile augurare a loro e a noi che ci possa essere spazio e tempo per un nuovo incontro tra i due in studio di registrazione.

TRACKLIST

01. Quattro (World Drifts In) (04:33)
02. The Price of Love (04:50)
03. Go Your Way (05:07)
04. Trouble with My Lover (04:03)
05. Searching For My Love (04:03)
06. Can't Let Go (03:41)
07. It Don’t Bother Me (05:06)
08. You Led Me to The Wrong (04:17)
09. Last Kind Words Blues (04:06)
10. High and Lonesome (04:33)
11. Going Where the Lonely Go (04:10)
12. Somebody Was Watching Over Me (05:03)
13. My Heart Would Know (02:58)
14. You Can’t Rule Me (04:44)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.