Sex Pistols: John Lydon allo scontro con Steve Jones e Paul Cook

Al centro della contesa l'uso della musica della band per la serie tv 'Pistol'
Sex Pistols: John Lydon allo scontro con Steve Jones e Paul Cook

John Lydon ha dichiarato in un tribunale davanti ai giudici che un contratto stipulato con i suoi ex compagni di band dei Sex Pistols era "come una trappola" e simile a un "lavoro da schiavi".

Il cantante è stato citato in giudizio dal chitarrista Steve Jones e dal batterista Paul Cook per il suo rifiuto di consentire l'utilizzo della musica della band nella serie televisiva 'Pistol', basata sul libro di memorie di Jones del 2016 'Lonely Boy: Tales From a Sex Pistol', diretta dal regista Danny Boyle.



Secondo il Band Member Agreement del 1998, le decisioni relative alla gestione degli interessi del gruppo sono soggette a un voto a maggioranza, hanno sostenuto Jones e Cook in un'udienza dell'Alta Corte di Londra, ma Lydon ha affermato che tutte le decisioni precedenti erano state prese per mezzo di un "accordo unanime", comprese le opinioni dell'ex bassista Glen Matlock e quelle dei gestori dell'eredità del defunto Sid Vicious.

Questo il punto di vista di colui che militò nella band con il nome Johnny Rotten: "Tengo molto a questa band, alla sua reputazione e al suo controllo di qualità, e avrò sempre voce in capitolo se penso che si faccia qualcosa per ferirlo o danneggiarlo. Non voglio che qualcosa in cui sono coinvolto prenda di mira qualcuno di noi. Distruggerebbe l'intero proposito e lo scopo della band, quindi non comprendo il BMA... non ricordo di averlo firmato.”

Lydon ha inoltre affermato che Danny Boyle non ha mai provato a contattarlo per 'Pistol', affermazione questa che è stata contestata dal regista britannico. Il cantante, che in precedenza aveva definito il progetto "la merda più irrispettosa che abbia mai dovuto sopportare", ha aggiunto che "la BMA non è mai stata applicata in qualche cosa che abbiamo mai fatto dal 1998... non capisco come Steve e Paul pensino di avere il diritto di insistere sul fatto che io faccia qualcosa con cui moralmente non sono d'accordo con il cuore e l'anima senza alcun coinvolgimento. La mia paura è che loro mi chiedano di accettare di cedere i diritti di un documentario drammatico a cui non mi è consentito l'accesso. Non penso che la BMA si possa applicare."

Parlando all'inizio del processo, Paul Cook ha sottolineato che Lydon potrebbe essere "un personaggio difficile e gli piace sempre sentire di avere il controllo". Ha poi dichiarato che la clausola della regola di maggioranza non era mai stata applicata in precedenza perché "pensava che il nostro rapporto con John sarebbe peggiorato quando l'avessimo usato". E continua ancora: "Forse io e Steve siamo stati troppo gentili con John nel corso degli anni per cercare di mantenere dei buoni rapporti e avremmo dovuto essere più duri. Non sono contento che si sia comportato così su un importante progetto personale di Steve, tanto più che abbiamo sempre sostenuto i suoi progetti personali.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.