Noel Gallagher: ecco il video di ‘We're on our way now’ ispirato alla Nouvelle Vague francese

Guarda la clip che accompagna il primo singolo estratto da “Back the way we came: vol 1 (2011-2021)” e che conta della partecipazione degli attori Gala Gordon e Matt Smith
Noel Gallagher: ecco il video di ‘We're on our way now’ ispirato alla Nouvelle Vague francese

Dopo aver annunciato l’uscita del greatest hits per celebrare i dieci di attività dei suoi High Flying Birds, “Back the way we came: vol 1 (2011-2021)”, Noel Gallagher ha pubblicato il video che accompagna il primo singolo estratto dal disco, “We're on our way now”.

“È una canzone sul non potersi dire addio e sulla frustrazione delle cose non dette”, ha spiegato l’ex principale compositore degli Oasis in una dichiarazione ripresa dall’edizione statunitense di “Rolling Stone” sul brano, una delle nuove canzoni incluse nell’album di prossima uscita insieme a "Flying on the ground”.

Dalle immagini in bianco e nero e ispirata al cinema della Nouvelle Vague francese, in particolar modo al film “Fino all'ultimo respiro” di Jean-Luc Godard del 1960, la clip conta della partecipazione dell’attrice e modella Gala Gordon e dell’attore Matt Smith (“Doctor Who”, “The Crown”). 

“Tutti erano convinti e così abbiamo iniziato a lavorare a un progetto che rendesse omaggio al movimento, con particolare attenzione a quel film e a un altro classico di Godard, ‘Bande à part’”, ha infatti raccontato Dan Cadan, che ha diretto il video di “We're on our way now” insieme a Jonathan Mowatt. Ha aggiunto: “Rinomata per il rifiuto di convenzioni e tradizioni, la Nouvelle vague francese ha un'estetica senza tempo che favorisce audacemente la sperimentazione e uno spirito iconoclasta. [Noel Gallagher] incarna tutto quanto sopra, quindi è più che appropriato”.

Ecco la clip:

A proposito di “Back the way we came: vol 1 (2011-2021)”, in uscita il prossimo 11 giugno, Noel Gallagher - tra i protagonisti dell’edizione 2021 del Concerto del Primo Maggio 2021 di Roma - ha fatto sapere: ”10 anni di The High Flying Birds?? Accidenti… Pensa a tutte le cose che avrei potuto fare in quel periodo!! L’idea del titolo mi è venuta un pomeriggio mentre ero seduto a tavola. È un modo di dire: ‘back the way we came’. Ho pensato fosse un titolo bellissimo, ed è il motivo per cui ho aggiunto ‘vol.1’, perché se nel caso ce ne fosse un altro in futuro, userò lo stesso titolo!".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.