Miguel Bosé shock: "2 grammi di cocaina, marijuana e ecstasy: mi facevo tutti i giorni"

Il cantante ha rotto un lungo silenzio con una intervista-confessione. E ha parlato anche del Covid-19: "Sono negazionista. Mia mamma? Se parlassi direi cose molto pericolose...".
Miguel Bosé shock: "2 grammi di cocaina, marijuana e ecstasy: mi facevo tutti i giorni"

"Sono arrivato a consumare quasi 2 grammi di cocaina al giorno, oltre a fumare marijuana e ad assumere ecstasy.

Ho smesso solo sette anni fa. Il mio manager mi accompagnò verso il camerino e mi disse: 'Ti abbiamo preparato tutto'. Gli risposi: 'Ho smesso'": in una intervista-confessione concessa al programma tv spagnolo "Lo de Évole", condotto dal giornalista Jordi Évole, andata in onda ieri sera, Miguel Bosé è tornato a far parlare di sé dopo un lungo silenzio, quello nel quale si era rintanato lo scorso anno dopo la morte di sua mamma Lucia, uccisa dalle complicanze legate al Covid-19. Le dichiarazioni del .cantante stanno facendo discutere in Spagna - e non solo - anche per via della sua posizione sulla pandemia. Bosé, 30 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, si è detto esplicitamente negazionista: "Questa è una posizione che porto avanti a testa alta. C'è un disegno che non si vuole rivelare, questa è la verità". Il cantante, 65 anni, ha anche negato che ad uccidere sua mamma sia stato il Covid-19: "Non è stato il virus a ucciderla, ma qualcos'altro. Se parlassi direi cose molto pericolose per chi doveva curarla".

Ma al di là delle dichiarazioni sul coronavirus, Bosé ha parlato a lungo della sua vita privata e degli eccessi:

"Ho vissuto anni selvaggi. Droga, sesso bestiale, sostanze stupefacenti. Una notte chiamai alcuni amici e gli dissi che avevo bisogno di fare festa. Ricordo il primo bicchiere, poi la prima striscia di coca. Gli effetti mi durarono per una settimana".

E ancora:

"Pensavo che fosse una parte necessaria legata alla creatività. Ma da un giorno all'altro le droghe smettono di essere tue alleate e diventano il tuo nemico numero uno. Non uscivo per locali, ma mi facevo lo stesso tutti i giorni".

L'ultimo album di Miguel Bosé, "Amo", risale al 2015. Il cantante, che nel 2018 ha annunciato la separazione dal compagno, lo scultore Nacho Palau, ha rivelato che le delusioni della sua vita privata hanno avuto un impatto anche sulla sua carriera:

"La mia voce naturale va e viene. È un problema di natura emotiva. Ho cominciato a perdere la voce nel momento in cui la mia relazione ha cominciato ad andare male, quando l'amore non esiste più e anche l'amicizia e la convivenza civile spariscono".

Un nuovo album dovrebbe arrivare per la fine dell'anno prossimo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.