Il "tour impossibile" di Steve Wynn è partito da Milano

L'ex-Dream Syndicate, assieme a Linda Pitmon, ha organizzato una serie di concerti virtuali, localizzati in club e città che frequenta da sempre. Il primo si è svolto ieri sera, in collaborazione con Germi, il locale di Manuel Agnelli e Rodrigo D'Erasmo
Il "tour impossibile" di Steve Wynn è partito da Milano

Un tour in Europa e America in comtemporanea, per di più durante un lockdown? Impossibile.  Ma non per Steve Wynn: l'ex-Dream Syndicate, assieme a Linda Pitmon, ha organizzato una serie di concerti:  in streaming, sì, ma localizzati in club e città che frequenta da sempre. Due show ogni domenica: uno in un club europeo, uno in una americano qualche ora dopo. Lo ha ribatezzato "Impossible tour": è cominciato ieri sera, domenica 17 gennaio, con uno show organizzato per e in collaborazione con Germi, il locale milanese di Manuel Agnelli e Rodrigo D'Erasmo, dove Wynn è di casa, come potete vedere da questo video, questo sì girato dal vivo proprio a Germi, nel 2019.

 

Il tutto si svolge in diretta in streaming sulla piattaforma StageIt, dalla sala prove del Queens, dove vivono Wynn e la moglie Linda Pitmon (batterista che ha suonato con membri di R.E.M. e con Sleater-Kinney, tra gli altri).

Un'ora di concerto, chitarra elettrica e batteria, partendo dai Dream Syndicate ("Tell me when it's over") per arrivare al repertorio solista e a cover: da "My Sweet Lord" di George Harrison (per ricordare Phil Spector, che la produsse) fino alla versione inglese di "Ballata per la mia piccola iena" degli Afterhours. Il bello del concerto non è solo la musica, ma la "localizzazione" attraverso canzoni e storie: Wynn ha raccontato aneddoti sui suoi trascorsi italiani e milanesi, da quando andò in tour con Rodrigo D'Erasmo, alla sua scoperta dell'esistenza dello Spritz, avvenuta passeggiando sui navigli e vedendo un sacco di gente che beveva una strana bevanda arancione a lui sconosciuta. Parte del racconto è una cover, nonché un cocktail tipico del locale, il "Negroni sbagliato", preparato da Linda in diretta: un bel modo di coinvolgere il pubblico (in chat c'era molta gente da ogni parte del mondo).

Wynn è stato tra i primi musicisti rock a reinventarsi durante la pandemia: a marzo teneva regolarmente show gratuiti da casa, su Facebook (ne fece uno di supporto proprio a Germi, poi ne organizzammo uno assieme per il lancio di "The universe inside", lo potete vedere sotto). Poi ha lanciato una serie di show periodici tematici a offerta libera, sempre sul social network e cantando canzoni sempre diverse. Questo tour virtuale (costo minimo di 10 € , più eventuali offerte) è un'idea semplice ed efficace, che vale la pena vedere. Si replica ogni domenica sera, fino a fine febbraio: il 21 Wynn tornerà dalle nostre parti con un concerto per il Bronson di Ravenna.

Scaletta

Tell me when it's over
Carolyn
Shelley's blues pt.2
The Ambassador of soul
Ballad for my little hyena (cover degli Afterhours)
My Sweet Lord (Cover di George Harrison)
The side I'll never show
Silver lining
Glide
There will come a day


 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.