Rockol Awards 2021 - Vota!

Eminem dice che non si sente ancora un grande del rap

Il rapper di Detroit in una intervista parla di rap e audiocassette.
Eminem dice che non si sente ancora un grande del rap

Conversando con Zane Lowe per la serie di incontri 'At Home With' di Apple Music, Eminem ha dichiarato che ancora non si sente così influente come alcune altre grandi figure del rap.

Il 48enne rapper di Detroit ha rivelato: "So di essere in giro da un po', ma non mi sento sinceramente, nel profondo del mio cuore, mi sento come se non avessi fatto nulla, qualsiasi cosa abbia fatto fino a questo punto non è più influente di quanto fatto da loro alla loro epoca. Per me, non avrò mai maggiore significato di quanto loro hanno significato per la loro epoca. Un sacco di volte la gente, quando mi chiede quali sono i miei rapper preferiti, non so nemmeno come rispondere, perché ci sono davvero tanti rapper che sono stati grandi e che lo sono ancora. Penso che Rakim sia ancora fantastico. Ultimamente non ho sentito nulla della roba che sta facendo, ma ti garantisco che non ha perso quella roba, perché quel tipo di roba, semplicemente non se ne va."

Continuando a parlare dell'elenco dei migliori rapper, Eminem ha detto che pensa che dovrebbe essere fatto in base alle varie epoche.

"Io faccio rap per essere il miglior rapper, ma non sono l'unico rapper che fa rap per essere il miglior rapper. [Lil] Wayne, [J.] Cole, Kendrick [Lamar], Joyner Lucas. Loro fanno rap per essere i migliori rapper e io provo che quando ti spingi in questo modo, è quello che ispira la grandezza. Ma per l'elenco, a volte devi quasi andare per epoche. 2Pac. Mi sento rapper come Rakim, [Kool] G Rap, [Big Daddy] Kane, Treach, Pharoahe Monch. quando i KRS-One facevano qualcosa di nuovo, superavano quello che c'era prima. Poi arriva Rakim, e lui va avanti. E poi arriva G Rap e va avanti a tutti gli altri. Redman. Redman era, per me, uno degli artisti più coerenti, ancora oggi è uno dei rapper più consistenti.".

In un'altra parte dell'intervista, Eminem ha parlato della sua collezione di cassette - ben visibile alle sue spalle nel video - e di come non esista nulla come l'ascoltare un nastro. "Un disco non ti darà mai la sensazione del nastro. Non ti darà tutto questo, capisci cosa intendo dire? Ho sempre collezionato nastri. So che molti dei miei amici collezionavano vinili, ma io sono stato... sono un appassionato di registrazioni su nastro."

Eminem lo scorso 18 dicembre ha pubblicato, a sorpresa, “Music to be murdered by – Side B” (leggi qui la recensione), il sequel di “Music to be murdered by” (leggi qui la recensione) che aveva raggiunto il mercato nel gennaio scorso.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.