Chris Cornell, vandalizzata la statua in suo onore: foto

L’opera, realizzata dall'artista Nick Marra in onore del frontman dei Soundgarden e Audioslave scomparso nel 2017, è stata vittima di atti vandalici.
Chris Cornell, vandalizzata la statua in suo onore: foto

La statua in onore del frontman dei Soundgarden e Audioslave scomparso il 18 maggio del 2017, inaugurata il 7 ottobre 2018 presso il Museum of Pop Culture di Seattle, è stata vittima di atti vandalici. Stando a quanto riferito da KIRO 7 News sui social, un vandalo, la cui identità resta per ora sconosciuta, ha rovinato con della vernice bianca l’opera in bronzo dedicata a Chris Cornell, realizzata dall'artista Nick Marra.

“I miei figli e io siamo profondamente dispiaciuti nell’apprendere che la statua di Chris al Museum of Pop Culture di Seattle è stata vandalizzata”, ha fatto sapere la moglie di Chris Cornell, Vicky, attraverso un post condiviso su Instagram. Ha aggiunto:

“La statua non è solo un'opera d'arte, ma un tributo a Chris, alla sua incomparabile eredità musicale e a tutto ciò che rappresentava. Rappresenta Chris, che è amato non solo a Seattle, ma in tutto il mondo. Di fronte a tale odio e distruzione, siamo ancora una volta grati ai fan che hanno preso posizione per sostenerlo e hanno mostrato un amore immenso. Ci ha rincuorato sapere che i fan hanno offerto il proprio aiuto e hanno tentato di ripulire l’atto vandalico straziante.
La statua verrà restaurata. L'odio non vincerà.
Chris è il figlio di Seattle!”

La statua è stata commissionata da Vicky Karayiannis Cornell e dalla famiglia di Chris Cornell dopo la sua morte, avvenuta nel 2017. L’opera rientra tra le iniziative portate avanti dai familiari dell’artista per rendere omaggio al musicista statunitense. In occasione di quello che sarebbe stato il 56esimo compleanno della voce di “Black Hole Sun”, la figlia ventenne di Chris Cornell, Lily Cornell Silver, ha ricordato il padre e i suoi insegnamenti lanciando su IGTV una serie di video battezzata “Mind Wide Open”.

Ecco un'immagine della statua in onore di Cornell, scattata durante la sua inaugurazione:

Lo scorso 20 luglio è stata condivisa dalla famiglia del musicista scomparso una cover inedita di "Patience" dei Guns N’Roses, registrata da Chris Cornell nel marzo del 2016 agli Henson Studios di Los Angeles.

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - Chris Cornell: la sua voce in 10 canzoni
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.