I Black Eyed Peas spiegano perché Fergie non è più nella band

Il terzetto guidato da will.i.am ha appena pubblicato il nuovo album "Translation".
I Black Eyed Peas spiegano perché Fergie non è più nella band

I Black Eyed Peas - che hanno recentemente pubblicato il loro ottavo album in studio “Translation” - hanno rivelato il motivo per il quale Fergie non lavora più con loro, lasciando comunque aperta la porta per un eventuale futuro nuovamente insieme.

L'occasione è stata colta da will.i.am quando, parlando del nuovo album, ha rivelato:

“Lei (Fergie) non l'ha ascoltato. Lo ascolterà quando lo ascolteranno tutti gli altri. Spero le piaccia. Cerchiamo di rimanere in contatto. Ogni tanto ci sentiamo per un saluto, per i compleanni, per gli auguri di buon Natale e di buona Pasqua. Sa dove siamo! Siamo in studio. Noi la adoriamo, lei si sta concentrando sull'essere una mamma (del figlio Axl Jack che a settembre compirà sette anni, ndr). È un lavoro duro ed è quello che vuole davvero fare, noi per lei siamo qui e lei sa come contattarci per un ritorno o per uno stacco. È davvero la vita che Fergie ha progettato, quindi rispettiamo il suo disegno. Adoriamo Fergie e per lei non desideriamo altro che il meglio.”

L'altro componente dei Black Eyed Peas Apl.de.ap, ha aggiunto, sempre parlando con Billboard:

“Fergie è nostra sorella. Quindi, anche con questi piccoli legami, sarà sempre nostra sorella. Ma sfortunatamente i nostri programmi sono diversi dai suoi che vuole essere una grande mamma, e lei vuole impegnarsi in quella cosa. E, come ha detto Will, la sosteniamo al 100%.”

Il terzo membro del combo hip hop statunitense, taboo, che ha avuto un tumore ai testicoli nel 2014, nel 2018 di Fergie, che ha lasciato il gruppo nel 2016, aveva dichiarato:

“Quando ho battuto il cancro sono ringiovanito, come se volessi tornare di nuovo sul palco. Quando abbiamo chiesto a Fergie se voleva tornare con noi, lei ci ha detto con molto rispetto, 'Farò 'Double Dutchess' (il suo secondo album solista pubblicato nel 2017 – leggi qui la nostra recensione)'. E mi è sembrato che il tempo non aspetta nessuno, quindi abbiamo fatto 'Masters of The Sun Vol. 1' (il penultimo album dei Black Eyed Peas pubblicato nel 2018 – leggi qui la nostra recensione) sapendo che dovevamo tornare ad essere un trio.”

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.