#iosuonodacasa: bilancio di un mese. Soddisfazioni e delusioni

Molti i concerti promossi, scarse le donazioni al numero solidale. Cantanti poco collaborativi, pubblico taccagno.

#iosuonodacasa: bilancio di un mese. Soddisfazioni e delusioni

Domani 7 aprile saranno passate quattro settimane da quando abbiamo iniziato il progetto #iosuonodacasa. Quattordici siti musicali italiani hanno messo da parte concorrenza e rivalità per unirsi con due scopi ben precisi.
Il primo era quello di dare la maggiore visibilità possibile ai concerti "da casa" che molti artisti italiani hanno deciso di offrire ai loro fan, trasmettendoli via Instagram e/o Facebook. E diremmo che questo obbiettivo è stato raggiunto: ogni giorno, per quattro settimane, i quattordici siti (Allmusicitalia, Frequenza Italiana, Musica dal Palco, Newsic, Ondefunky, Onstage, Optimagazine e Rockol, più bellacanzone.it, fourzine.it, ilmohicano.it, rocknation.it, spettacolo.eu, spettacolonews.com) hanno pubblicato e promosso ogni concerto "da casa" che abbia utilizzato l'hashtag #iosuonodacasa e lo abbia comunicato all'indirizzo email iosuonodacasa@gmail.com.
A oggi sono più di trecento i concerti che abbiamo messo in cartellone, di artisti famosi e di artisti sconosciuti, senza fare differenze. E pubblicando data e ora anche dei concerti in programma nei giorni successivi abbiamo consentito di evitare, per quanto possibile, inutili sovrapposizioni nella programmazione.
Il "marchio" #iosuonodacasa (che, lo ricordiamo, abbiamo preso a prestito da Vasco Brondi, a quanto ci risulta il primo ad utilizzarlo) ha avuto grande diffusione, ed è stato impiegato anche da molti che non hanno utilizzato il nostro servizio (niente di male, s'intende).
E fin qui, grande soddisfazione per il risultato della nostra iniziativa.

L'altro scopo preciso di #iosuonodacasa è quello di raccogliere fondi sollecitando donazioni via sms o via telefono fisso al numero solidale 45527, concesso in uso dall'Associazione Nazionale Italiana Cantanti (in coda all'articolo tutti i dettagli utili per donare).
#iosuonodacasa, in cambio della promozione della loro attività, ha chiesto agli artisti di impegnarsi, durante il loro concerto “da casa”, a rendere sempre visibile il numero di telefono solidale e a sollecitare agli spettatori donazioni via telefono.
E qui, spiace dirlo, la nostra soddisfazione è decisamente minore.
Nonostante le nostre insistenze, e nonostante abbiamo inviato, a tutti quelli che hanno comunicato alla nostra email la data del loro concerto perché venisse promossa, un cartello da stampare e da tenere in evidenza durante la durata della loro esibizione, con il numero solidale al quale inviare donazioni (alcuni l'hanno fatto, e li ringraziamo; molti no); e nonostante abbiamo chiesto a tutti gli artisti che abbiamo ospitato nel nostro cartellone di sollecitare esplicitamente a chi li stava guardando da casa l'invio di un sms al costo simbolico di un biglietto, due euro! (alcuni l'hanno fatto, e li ringraziamo; molti no), ebbene, nonostante ciò le donazioni al 45527 sono state davvero insoddisfacenti.
Da quando è stato "aperto" il numero solidale, cioè da sabato 14 marzo, la somma raccolta tramite donazioni via SMS o via bonifico è 43.000 euro. L'obbiettivo minimo per poter acquistare una postazione letto attrezzata è 70.000 euro: ne mancano ancora 27.000.


A noi sembra che una media di donazioni di poco più di 100 euro a concerto sia davvero scarsa.

A noi sembra che tutti quelli che guardano gratuitamente un'esibizione on line dovrebbero sentirsi moralmente in dovere di pagare un "biglietto virtuale" di due euro in beneficienza.

A noi sembra che chi si esibisce on line per il suo pubblico dovrebbe sentirsi in dovere di insistere per sollecitare donazioni.


Ecco: senza tanti giri di parole, siamo insoddisfatti e delusi.
Continueremo a lavorare su #iosuonodacasa, ma ci auguriamo che d'ora in avanti ci siano più buona volontà e partecipazione, anche da parte degli artisti che promuoviamo e da parte del loro pubblico. Cerchiamo, per usare un eufemismo, di non fare una figura di merda.

Franco Zanetti


Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare personale WINDTRE, Tim, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali – altre compagnie potranno aggiungersi in seguito.
Da rete fissa, sempre al numero 45527, è possibile donare 5 € o 10 € con Tim, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali, 5 euro con TWT, Convergenze, PosteMobile.
E' possibile donare anche attraverso bonifico bancario (Banca Fideuram), coordinate bancarie Iban IT 83 U032 9601 6010 0006 7281370 intestato a La Partita del Cuore Umanità senza Confini, con causale Terapia Intensiva Ospedale Niguarda.
I fondi raccolti sono destinati ad aumentare i posti "unità posto letto rianimazione" (letto, respiratore, pompa, infusionali, monitor) disponibili per l'emergenza Coronavirus (COVID-19) dell'ospedale Niguarda di Milano.

 

Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.