Sanremo 2020, Vasco Rossi: 'La Rai mi ha proposto di fare il direttore artistico, ho rifiutato'

C'è chi dice no al Festival: il rocker di Zocca racconta i retroscena dell'operazione che lo avrebbe portato a ricoprire lo stesso ruolo di Baglioni all'Ariston.
Sanremo 2020, Vasco Rossi: 'La Rai mi ha proposto di fare il direttore artistico, ho rifiutato'

Vasco Rossi direttore artistico del Festival di Sanremo 2020? Era questa l'idea che la Rai aveva in mente per il dopo Baglioni, stando a quanto racconta lo stesso rocker di Zocca. Però il progetto non sarebbe andato in porto. Il motivo? Rossi avrebbe rifiutato l'offerta. Lo rivela in un'intervista concessa a Marinella Venegoni per uno speciale del quotidiano torinese "La Stampa" tutto dedicato alla storia del Festival di Sanremo, in edicola domani, martedì 4 febbraio.

Nell'intervista, il rocker racconta di aver ricevuto l'invito della Rai ad assumere la direzione artistica della settantesima edizione del Festival nell'estate dello scorso anno:

"Per un attimo ho pensato di fare come Baglioni: accettare di fare Sanremo per consacrare me stesso e le mie canzoni. Farle cantare a tutti, ai superospiti ma anche ai concorrenti. Un duetto qua, un duetto là... Sigla iniziale e finalmente sempre una mia canzone".

Dopo aver riflettuto sulla proposta, Rossi avrebbe alla fine deciso di rifiutare:

"Ho pensato che io non ho bisogno di tanta promozione. Però, un bel conflitto di interessi, non le pare?".

Due anni fa, commentando il primo Festival di Baglioni, Vasco non mancò di riservare qualche critica al cantautore romano:

"Poteva evitare di cantare le sue canzoni insieme a tutti gli ospiti. Non me l'aspettavo. Quando ho visto la Nannini cantare insieme a lui ho pensato: 'Ma stiamo scherzando?'".

L'ultima apparizione di Vasco a Sanremo risale a quindici anni fa: nel 2005 Rossi accettò l'invito dell'allora conduttore e direttore artistico Paolo Bonolis e tornò sul palco dell'Ariston, a distanza di ventidue anni dalla partecipazione del 1983 con "Vita spericolata" (l'anno precedente, invece, in gara si presentò con "Vado al massimo").  

Alla fine, come noto, l'incarico di direttore artistico (e di conduttore) è andato ad Amadeus. Che ha scelto di ammettere in gara al Festival una canzone dello stesso Vasco Rossi: è "Finalmente io", brano che il rocker ha scritto insieme a Gaetano Curreri, a Andrea Righi e a Roberto Casini e che sul palco dell'Ariston sarà interpretato da Irene Grandi.

Dall'archivio di Rockol - A San Siro con Vasco: backstage e fronte del palco
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
13 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.