Tekashi 6ix9ine condannato a due anni di prigione

Il (t)rapper rischiava 47 anni in carcere, ma ottenuto una pena ridotta per via delle sue testimonianze

Tekashi 6ix9ine condannato a due anni di prigione

24 mesi,  e 5 anni di libertà vigilata: è arrivata la sentenza per Tekashi 6ix9ine, già in prigione  da più di un anno.  Daniel Hernandez (il vero nome del rapper) avrà quindi la possibilità di uscire già nel 2020. Il rapper era accusato di associazione a delinquere e traffico in armi da fuoco: il suo avvocato aveva chiesto 13 mesi (quelli già passati in carcere) e tre anni di libertà vigilata. Invece il rapper dovrà pagare anche 35.000 dollari di multa

Sulla base delle accuse Tekashi poteva rischiare fino a 47 anni di carcere. Inizialmente aveva sostenuto di avere fatto tutto come messa in scena per la sua carriera musicale. Poi ha scelto la strada della cooperazione: è grazie alle sue testimonianze che la pena è stata mite, poiché quanto raccontato da Tekashi 6ix9ine ha permesso la condanna di altri affiliati alla gang, alcui dei quali comparivano anche nel video "GUMMO", citato dal giudice  Judge Paul A. Engelmayer durante la sentenza: “Non sei stato processato per avere usato i membri delle bande come comparse nel video. Li hai usati con grande efficacia in 'GUMMO', è stata una tua licenza artistica farlo. Non vieni condannato per questo. "

Hernandez aveva inviato una lettera al giudice nella quale ammetteva i suoi errori e chiedeva  una seconda possibilità. Che gli è stata data.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.