Clash, 40 anni di 'London Calling': guarda il documentario 'Westway to the World'

Nel 2000 Don Letts diresse uno dei documentari più approfonditi ed esaustivi sulla band di Joe Strummer, vincendo un Grammy Award come 'Best Long Form Music Video'

Clash, 40 anni di 'London Calling': guarda il documentario 'Westway to the World'

Vi dice qualcosa il nome Don Letts? Nel 1983 l'implosione dei Clash era ormai conclamata: il chitarrista Mick Jones fu licenziato dalla band lasciando il solo Joe Strummer a rappresentare l'unico legame con quella che fu la formazione originale del gruppo che di lì a poco avrebbe pubblicato il suo ultimo, semi-apocrifo album, "Cut the Crap". Il chitarrista non rimase con le mani in mano e, dopo qualche esperimento non eccessivamente smagliate coi T.R.A.C., fondò i Big Audio Dynamite proprio insieme a Letts, dj e regista già al lavoro con il gruppo di "Combat Rock" tra i '77 e l''82 per i video di, tra gli altri brani, "White Riot", "London Calling", "Rock the Casbah" e "Should I Stay or Should I Go".

Nel 2000 il cineasta londinese riuscì ad avere accesso agli archivi di tutti gli elementi originali dei Clash - oltre a Strummer e Jones, Paul Simonon e Topper Headon - per assemblare "Westway to the World", uno dei documentari più completi ed esaustivi dedicati alla punk band inglese alla realizzazione del quale presero parte - in veste di ospiti - anche la frontwoman dei Banshees Siouxsie Sioux e l'icona folk-punk irlandese Shane MacGowan, leader dei Pogues.

Caricamento video in corso Link

Proprio per celebrare il quarantennale di "London Calling" il 14 dicembre il lungometraggio è stato proiettato presso il BFI Southbank di Londra, principale cinema di repertorio nel Regno Unito, alla presenza dei Clash superstiti Mick Jones, Paul Simonon e Nicky Headon, riuniti per la prima apparizione pubblica dopo anni.

Rockol, dallo scorso 25 novembre, sta celebrando il quarantennale della pubblicazione di “London Calling” dei Clash, che ricorre il 14 dicembre 2019: a questo indirizzo sono disponibili tutti gli approfondimenti che abbiamo dedicato per l'occasione al terzo disco della band di Joe Strummer, Mick Jones, Paul Simonon e Topper Headon.

Dall'archivio di Rockol - 5 curiosità sui Clash
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.