Metallica, “S&M²” al cinema: la genesi dei concerti con la San Francisco Symphony

James Hetfield e soci sono tornati sul palco con l’orchestra vent’anni dopo gli spettacoli nati dall’incontro con Michael Kamen. Il prossimo 18 ottobre il film "Metallica & San Francisco Symphony: S&M²” farà rivivere al cinema il concerto evento

Metallica, “S&M²” al cinema: la genesi dei concerti con la San Francisco Symphony

Lo scorso settembre i Four Horsemen sono stati protagonisti di due concerti con la San Francisco Symphony, in occasione del ventesimo anniversario dei due spettacoli del 1999 che videro i Metallica sul palco del Berkeley Community Theatre con l’orchestra diretta dal compianto Michael Kamen. Nell’unica data del 18 ottobre prossimo sarà proiettato nei cinema italiani il film concerto “Metallica & San Francisco Symphony: S&M²” che - distribuito da Nexo Digital, in collaborazione con i media partner Virgin Radio, Rockol.it, Onstage e MYmovies - farà rivivere i live di James Hetfield e soci al Chase Center di San Francisco. Sul sito www.nexodigital.it è disponibile l'elenco delle sale dove lo si potrà vedere.

Sotto la direzione di Michael Kamen - scomparso nel 2003 - i Metallica e la San Francisco Symphony nel 1999 hanno portato in scena l’unione di due mondi musicali apparentemente lontani, quello della musica classica e della band heavy metal. Il concerto è stato registrato e filmato, pubblicato poi come album dal vivo dal titolo “S&M” (abbreviazione di Symphony e Metallica).
James Hetfield, prima di esibirsi nei due concerti - a margine delle interviste contenute nel DVD - aveva detto:

“Vogliamo provare qualcosa di nuovo. Se la cosa fallisce, possiamo dire di averci provato. Ma se funziona è fantastico.”

Il primo incontro tra la formazione statunitense e Kamen risale al 1992: il compositore, avendo scritto l’arrangiamento orchestrale per la canzone “Nothing else matters”, ha proposto alla band di portare la sua musica dal vivo con l'orchestra - suggerimento che il gruppo ha accolto nel 1997.
Kamen - che, tra gli altri, aveva curato per i Pink Floyd gli arrangiamenti su "The wall” - ha lavorato al progetto con i Metallica, definito da lui  "un esperimento estremo", come se fosse un altro componente del gruppo e ha arrangiato le canzoni dei Four Horsemen (partendo dall’album “Ride the Lightning” del 1984) per l'orchestra.
“Master of puppets”, “Fuel”, “Nothing else matters” e i brani scritti dal gruppo con il compositore come “No leaf clover” e “Minus Human” sono alcuni dei venti pezzi che hanno completato la scaletta dei concerti che hanno visto sul palco James Hetfield, Kirk Hammett, Lars Ulrich e Jason Newsted - tra le fila del gruppo fino al 2001, prima che l’attuale addetto al basso dei Four Horsemen, Robert Trujillo, prendesse il suo posto - supportati da oltre 75 musicisti.

A distanza di vent’anni dai concerti diretti da Kamen, lo scorso settembre i Metallica hanno sfoderato di nuovo i completi eleganti, rigorosamente total black, e sul palco del Chase Center di San Francisco hanno ritrovato la complicità artistica con la San Francisco Symphony. Il concerto “S&M²”, che sarà proiettato al cinema il 18 ottobre, ha riproposto sia i brani eseguiti già nel 1999 come, per esempio, “The call of Ktulu” - la cui versione riarrangiata da Kamen per “S&M” vinse il Grammy Awards nel 2001 come “Best Rock Instrumental Performance” - sia le prime interpretazioni dei brani dei Metallica scritte dopo il progetto originale, con gli arrangiamenti di Bruce Coughlin. 
Ecco il trailer di “Metallica & San Francisco Symphony: S&M²”:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.