Beatles: la storia di "Abbey Road"

Torna, per De Agostini Vinyl, su vinile da 180 grammi da collezione, il decimo album della discografia inglese dei Beatles: in edicola dal 17/05/2019, nella collana The Beatles Vinyl Collection
Beatles: la storia di "Abbey Road"

Abbey Road, originariamente uscito il 26 settembre del 1969, compie mezzo secolo quest’anno. E si porta benissimo la propria età. Inoltre ha una valenza storica molto speciale, visto che si tratta dell’ultimo vero disco in studio inciso dai Fab Four pre-scioglimento (avvenuto il 10 aprile del 1970, ufficialmente). Già, perché il successivo Let It Be (1970), contiene tracce registrate precedentemente.

La genesi del 33 giri è tormentatissima e le canzoni fotografano il momento di grande conflittualità e confusione che segna la fine della band. I singoli Beatles sono ormai persi in progetti e percorsi molto personali, come se avessero perso la magia e il collante che li aveva resi un’entità coesa. E, nonostante ci sia ancora George Martin nel ruolo di produttore, le premesse non sono affatto buone. Dalle sessione potrebbero scaturire canzoni sgonfie, a formare un album stanco, ripetitivo, banale e senza idee. Eppure non è così.

I Beatles presenziano tutti insieme in studio solo poche volte, principalmente per registrare le trecce ritmiche. Poi la maggior parte del lavoro su Abbey Road viene realizzato dai singoli membri, che incidono le proprie parti sulle basi.

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

 

 

Dall'archivio di Rockol - Giles Martin racconta "Sgt. Peppers Lonely Heart Club Band"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.