NEWS   |   R'n'B / hip hop / 12/05/2019

Miami, arrestato Kodak Black

Le manette sono scattate ai polsi del rapper poco prima della sua esibizione al Rolling Loud Festival

Miami, arrestato Kodak Black

Dieuson Octave, meglio conosciuto con il nome d'arte di Kodak Black, è stato tratto in arresto dalle autorità americane nella giornata di ieri, sabato 11 maggio, presso il l'Hard Rock Stadium di Miami, dove era in corso la seconda giornata del festival Rolling Loud: a fare scattare il fermo è stata un'indagine condotta dalla polizia della città della Florida - in particolare, dal reparto specializzato nel monitoraggio delle attività delle gang - in collaborazione con la polizia penitenziaria e il Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives, che ha evidenziato irregolarità nel possesso di armi da fuoco da parte del rapper, già fermato lo scorso mese al suo rientro negli USA per le stesse ragioni.

Sul capo di Black - al momento ospite del Federal Detention Center di Miami - pendono ora capi d'imputazione sia da parte dello stato della Florida sia da parte del governo federale degli Stati Uniti: per domani, lunedì 13 maggio, è stato fissato il primo incontro dell'imputato con un giudice. L'entourage dell'artista, per il momento, non ha commentato pubblicamente la vicenda.

Kodak Black è già in attesa di processo per un caso di presunta violenza sessuale ai danni di una minorenne di Florence, Carolina del Sud: se trovato colpevole, il rapper - oggi ventunenne - potrebbe rischiare fino a trent'anni di carcere, al netto delle nuove accuse e dei procedimenti penali che ne conseguiranno.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi