Black Sabbath, a Birmingham una mostra e una panchina in loro onore - FOTO

Black Sabbath, a Birmingham una mostra e una panchina in loro onore - FOTO

Dal 22 giugno al 18 settembre 2019 la città britannica che ha dato i natali ai Black Sabbath, Birmingham, ospiterà una mostra dedicata alla band capitanata da Ozzy Osbourne, non più attiva dal 2017, intesa a celebrare i cinquant’anni della formazione, che nel 1970 ha esordito nel panorama discografico con il disco “Black Sabbath”. Presentata dall’organizzazione locale Home Of Metal, la mostra – battezzata “Black Sabbath - 50 Years” - è così introdotta dal sito ufficiale dell’associazione: “L’esibizione celebra i Black Sabbath dalla prospettiva dei loro fan, per mostrare l’impatto e l’eredità culturale della band come pionieri dell’heavy metal e per celebrare questa parte significativa e unica dell’eredità musicale britannica”. La pagina spiega poi che la mostra includerà fotografie storiche e memorabilia, prestando particolare attenzione anche al pubblico della formazione, con una collezione di oltre 3mila ritratti dei fan di ogni angolo del mondo. “È un onore essere parte di Home Of Metal. Sono semplicemente un ragazzo di Birmingham che ha avuto la benedizione di avere dei fan così devoti nel corso della sua carriera”, ha commentato Ozzy Osbourne, concludendo: “Come dico sempre, non sono niente senza di loro”. Anche Tony Iommi e Geezer Butler hanno detto la loro, il primo spiegando come “i fan sono il nostro sangue vitale” e il secondo con le seguenti parole: “Ho sempre sostenuto che i fan dei Sabbath siano i più leali e onesti e i più mentalmente indipendenti di tutti. Ringrazio tutti loro uno ad uno per il loro incredibile supporto nel corso degli anni”.

Sempre a Birmingham alla band è stata dedicata una panchina, creata dall’artista egiziano Tarek Abdelkawi sulla base di un’idea nata dal fan Mohammed Osama, che rappresenta i quattro componenti originari del gruppo. Su di essa si legge: “Geezer. Ozzy. Tony. Bill. Made in Birmingham 1968”. Collocata sotto il Black Sabbath Bridge lungo il canale di Broad Street, la panchina è stata presentata ieri, 9 febbraio, con una cerimonia, alla quale ha presenziato il chitarrista Tony Iommi, organizzata dal Westside Business Improvement District.

 

Dall'archivio di Rockol - Paranoid, Il capolavoro dei Black Sabbath
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.