Salvador Sobral, il vincitore dell'Eurofestival costretto a ritirarsi: 'È un addio temporaneo' - VIDEO

Salvador Sobral, il vincitore dell'Eurofestival costretto a ritirarsi: 'È un addio temporaneo' - VIDEO

Il vincitore dell'Eurovision Song Contest si ritira dalla musica a tempo indeterminato. Salvador Sobral, il cantautore portoghese che lo scorso maggio con "Amar pelos dois" ha trionfato all'ultima edizione della manifestazione canora internazionale, ha tenuto il suo ultimo concerto ieri sera, venerdì 8 settembre, a Estoril, in Portogallo. In un videomessaggio pubblicato pochi giorni fa sui suoi canali social ufficiali il cantautore, salutando i suoi fan con una cover di "Hello, goodbye" dei Beatles, aveva spiegato:

"Non è un segreto che la mia salute sia fragile. Purtroppo è arrivato il momento di consegnare, per così dire, il mio corpo alla scienza e lasciare i concerti e la musica e andare a risolvere questo problema. Non so quanto tempo ci vorrà. È dura e per questo voglio ringraziare tutti per il supporto che mi state dando. Non voglio lasciare senza salutarvi. Il mio ultimo concerto sarà speciale, un addio temporaneo, diciamo così. Spero di vedervi presto e che tutto vada bene".

Caricamento video in corso Link
Salvador Sobral soffre di una grave patologia cardiaca: per questo motivo, nella settimana dell'Eurovision Song Contest, non aveva potuto partecipare a tutte le prove della manifestazione. I media portoghesi, negli scorsi mesi, avevano addirittura parlato della necessità di un trapianto. Nel videomessaggio pubblicato sui social, il cantautore ha lanciato qualche frecciatina ai giornalisti, accusandoli di aver messo in giro notizie non vere sulla sua salute: "Vi chiedo di rispettare la mia privacy, di non fare troppe domande", ha detto

Subito dopo la proclamazione della vittoria dell'Eurovision Song Contest, prima di riproporre "Amar pelos dois", Salvador Sobral aveva detto: "Viviamo in un mondo di musica usa e getta, di musica di cattivo gusto e senza alcun contenuto. Credo questa potrebbe una vittoria per la musica, per le persone che fanno musica con un significato: la musica non è fuochi d’artificio, la musica è fatta di sentimenti. Cerchiamo di cambiare tutto questo e riportare indietro la musica, che è l’unica cosa che conta".

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.