Heavy metal pub - the mix: Amon Amarth

Heavy metal pub - the mix: Amon Amarth

L’heavy metal pub non chiude mai. E ha voglia di portarvi nel Nord Europa un’altra volta, per godere delle atmosfere algide e della musica di una band che ha fatto la storia del death metal. Ordinate una pinta della vostra birra preferita e mettetevi comodi… si parla degli Amon Amarth.

GLI AMON AMARTH SONO PROTAGONISTI DI METAL FOR THE MASSES: SCOPRI IL CATALOGO SONY MUSIC CENTURY MEDIA A PREZZO SPECIALE

Tumba, Svezia, 1988: alcuni amici suonano in una band che si chiama Scum. Fanno un grind violentissimo e si divertono per qualche anno. Incidono un demo nel 1991 e poi si sciolgono… solo per riformarsi un anno dopo, con un nuovo nome, un nuovo cantante e il resto della line-up invariato. Così nascono gli Amon Amarth, che prendono il loro nome dalla saga fantasy di Tolkien e abbracciano sonorità vicine al death metal, con molte aperture melodiche e ariose.

Gli Amon Amarth sono fra gli alfieri più blasonati del melodic death metal, dunque, anche se spesso vengono etichettati con la definizione di viking metal, per via dei loro testi sempre legati alla storia e alla mitologia nordica. Autori di una decina di album dal 1998 a oggi, hanno affinato – e in parte creato – uno stile che mescola l’impatto del death a melodie e armonie ariose, il tutto accentuato dalla voce al vetriolo di Johan Hegg, che racconta storie di battaglie, leggende vichinghe, miti pagani…

Siete pronti a lanciarvi nella battaglia, fra rumore di spade, urla disumane e frastuono assordante? La leggenda è qui.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.