Record, in UK 'Wake me up' di Avicii arriva a 1 milione di copie

Record, in UK 'Wake me up' di Avicii arriva a 1 milione di copie

Alla fine dello scorso luglio Avicii, con "Wake me up", un pezzo che probabilmente si ama o si odia, si era tolto lo sfizio di negare il numero uno in UK a "Best song ever", il singolo che segnava il ritorno degli One Direction. Asfaltata la boyband più amata della Gran Bretagna, il DJ e produttore svedese raggiunge ora una nuova vetta: "Wake me up" oltrepassa quota 1 milione copie vendute. Il traguardo è stato raggiunto, informa Official Charts Company, lo scorso 6 ottobre. Il 24enne di Stoccolma, vero nome Tim Bergling, probabilmente gongola perché "Wake me up" è uno de soli 140 singoli, nella storia delle chart britanniche, ad aver raggiunto 1 milione di copie. Avicii, ammiratore di Eric Prydz, sentito da Radio 1 della BBC ha detto: "Pazzesco, non avrei mai pensato che la mia musica sarebbe arrivata al primo posto in classifica". "Wake me up" è a quota 1 milione nel 2013 con "Get lucky" dei Daft Punk, "Blurred lines" di Robin Thicke e "Chasing cars" degli Snow Patrol; da notare che quest'ultimo singolo è uscito nel 2006 ma arriva ad 1 milione solo ora in quanto rientrato in Top 75 almeno una volta all'anno in sei degli ultimi sette anni. In alto, in cima,




Contenuto non disponibile







sulle vette rimane l'inarrivabile "Candle in the wind 1997" di Elton John che fece da "colonna sonora" al funerale di Lady Diana; la riedizione riadattata di "Candle in the wind" del 1973 è a quota 5 milioni.

A metà dello scorso mese Avicii ha pubblicato il suo primo album, "True", che ha debuttato al numero 2 nel Regno Unito e al 5 negli USA.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.