Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Italia / 22/03/2013

The Observer 2013: riflettori accesi sui SuperTempo

The Observer 2013: riflettori accesi sui SuperTempo

Nuovo appuntamento con The Observer, il nostro osservatorio sulla musica indipendente italiana. Questa settimana è il turno dei SuperTempo, trio punk/pop/garage rock formato da Marco Fabris alla batteria, Federico Mellinato a chitarra, voce e basso, e Stefano Michieletto a basso, voce e chitarra. Veneti di origine, tra il 2010 e il 2011 pubblicano due EP, “Super tempo goes prestissimo” e “Denim boy” in cui spicca il singolo omonimo: un buon pezzo punk con un martellante ritornello ossessivo, che finirà sul disco d’esordio.

Nel 2012, infatti, i Nostri pubblicano - con la GoDown Records - l’album di debutto “Brother sun, sister moon” (il titolo riprende quello del film di Franco Zeffirelli sulla vita di San Francesco), immediatamente salutato come uno dei migliori esordi dell’anno grazie anche al singolo “To the sea by walkin’”, un brano di puro rock/pop manco a dirlo spigliato e diretto, della strepitosa durata di appena due minuti (accompagnato tra l’altro da un video autoprodotto che potete vedere qui sotto).



Un disco che ha portato il trio all’attenzione di The Observer, permettendogli così di “conquistare” le nostre pagine per le prossime tre settimane. Chi sono questi SuperTempo? Loro si auto-descrivono come una band che, “con lo stesso entusiasmo di San Francesco, si spoglia delle vesti per abbracciare l’urgenza del punk, l’immediatezza del pop e indossa le sonorità del garage”. E’ proprio il caso di dire ascoltare per credere.

I SuperTempo sono la band su cui abbiamo puntato i nostri riflettori. Scopriteli con noi.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi