UK, aspra polemica tra Coldplay ed Alan McGee

UK, aspra polemica tra Coldplay ed Alan McGee
In Gran Bretagna è scoppiata una sana polemica estiva. Alan McGee, fondatore della “storica” etichetta Creation, nonché teorico scopritore degli Oasis, commentando la lista delle nominations al Mercury Music Prize ha detto: “In cima alla lista ci sono i Coldplay, che fanno musica per gente che se la fa a letto. Sono una versione light di Jeff Buckley, un gruppo che ti piace se sei uno studente. Ecco cosa trovo frustrante della scena musicale odierna, gente come David Holmes e Primal Scream come può essere lasciata fuori?”. Il frontman dei Coldplay, Chris Martin, inviperito ha replicato: “Di quello che dice McGee non me ne frega un c…”. Ed il chitarrista Jon Buckland, rispolverando un po’ di humour britannico, ha detto: “Ma io la pipì a letto non l’ho mai fatta, anche se ammetto che una volta, quando avevo tre anni, ho fatto la cacca sotto il tavolo”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.