Biografia

Nata nell’isola di Capo verde, Césaria Évora è la più famosa interprete della “morna”, un genere musicale che mescola la tradizione africana a diverse sonorità etniche.
Incomincia a cantare all’età di sedici anni, esibendosi in giro per l’isola, fino a che – alla fine degli anni Sessanta – non vengono realizzati due album, uno in Olanda e l’altro in Portogallo, anche se di fatto la Evora non lascia mai il suo paese. Questo almeno fino al 1985 quando –all’età di 45 anni – decide di ritornare sulle scene e per questo vola fino in Portogallo per registrare due canzoni per un’antologia di cantanti femminili originarie di Capo Verde. Ciò porta a una successiva tappa a Parigi, durante la quale – tra il 1988 e il 1992 – vengono pubblicati quattro album, che le fanno acquistare molta popolarità sia in Europa sia nel resto del mondo, come testimoniano per esempio CABO VERDE del 1997 e MAR AZUL e CAFE ATLANTICO, entrambi del 1999.
Anche negli anni Duemila la Evora continua a esibirsi e a incidere nuovi album: nel 2001 esce SAO VICENTE, che vede la partecipazione di diversi artisti, tra cui Caetano Veloso. Nel 2004 vince un Grammy come “Best contemporary world music” grazie al disco VOZ D’AMOR; nello stesso anno riceve dal Ministro della cultura francese il premio di Ufficiale delle arti e delle lettere.
Dopo un altro lungo tour, nel 2006 esce ROGAMAR, in gran parte registrato nella città natale di Mindelo.
Dopo alcuni seri problemi di salute - un infarto nel 2008 - rallenta la propria attività dal vivo, pubblicando comunque un album di inediti, NHA SENTIMENTO, nel 2009, cui seguono, sempre nel 2009 un album di duetti con cantanti italiani intitolato CAPO VERDE - TERRRA D'AMORE ed &, altra raccolta di duetti pubblicata nel 2010 che contiene collaborazioni con (fra gli altri) Bonnie Raitt, Caetano Veloso, Goran Bregovic, Marisa Monte,.Operata a Parigi dopo un attacco cardiaco, dal 2010 è in cura, e a fine settembre del 2011 annuncia il suo definitivo ritiro dalle scene. Muore il 17 dicembre 2011. (19 dic 2011)