Rockol Awards 2011, i vincitori: Adele trionfa, bene Jovanotti, Liga e Coldplay

Grazie ai voti espressi tramite Facebook sulla pagina dei Rockol Awards 2011, i nostri lettori si sono espressi indicando il meglio - musicalmente parlando - dell'anno passato.

Tra le categorie che hanno fatto registrare il maggior numero di voti c'è, senza dubbio, quella riservata… Leggi tutto

Commenta
Rockol Awards 2011, i vincitori: Adele trionfa, bene Jovanotti, Liga e Coldplay

Rockol Awards 2011, i vincitori: Adele trionfa, bene Jovanotti, Liga e Coldplay

Grazie ai voti espressi tramite Facebook sulla pagina dei Rockol Awards 2011, i nostri lettori si sono espressi indicando il meglio - musicalmente parlando - dell'anno passato.

Tra le categorie che hanno fatto registrare il maggior numero di voti c'è, senza dubbio, quella riservata al "Miglior album italiano": a spuntarla, con un discreto margine di voti, è stato "Ora" di Jovanotti, seguito al secondo posto da "Inedito" di Laura Pausini, che ha lasciato a "L'amore è una cosa semplice" di Tiziano Ferro il gradino più basso del podio.

Un'ottima affluenza di votanti ha caratterizzato anche la sezione "Miglior album straniero", che ha visto il fortunatissimo "21" di Adele aggiudicarsi la medaglia d'oro, seguito da "Mylo Xyloto" dei Coldplay, secondo, e "Born this way" di Lady Gaga. Buona anche la performance di "Wasting lights" dei Foo Fighters, quarto, davanti a "High fliyng birds" di Noel Gallagher, quinto.

Affollatissima di voti è stata anche la categoria riservata al miglior singolo italiano, che ha visto "Domenica da coma" di J-Ax trionfare: sulla piazza d'onore salgono i Negramaro con "Basta così", seguiti da "Il più grande spettacolo dopo il Big Bang" di Jovanotti, che aggiunge al proprio palmares un bronzo dopo l'oro di "Ora" come "Miglior album italiano".

Nella sezione "Miglior singolo straniero" Adele torna a vincere a mani basse, conquistando il primo posto con "Someone like you" e il secondo con "Rolling in the deep", lasciando ai "Every teardrop is a waterfall" dei Coldplay il gradino più basso del podio.

La categoria "Miglior video italiano" vede tagliare per primo il traguardo "Il peso della valigia" di Ligabue (diretto da Marco Salom per Angelfilm, la protagonista è Christy Prais) che con un ampio margine di voti stacca "Solo" di Marco Mengoni, secondo, e "Benvenuto" di Laura Pausini, terzo ad un'incollatura dal suo predecessore.

La vittoria nella categoria "Miglior video straniero" va a "Paradise" dei Coldplay: Adele vede salire sul secondo gradino del podio la sua "Someone like you", seguito da "Judas" di Lady Gaga.

Ancora una medaglia d'oro, per Ligabue, nella sezione "miglior concerto": i nostri lettori hanno premiato il suo "Campovolo 2.0" come evento musicale dell'anno, lasciando ai live di Negramaro e Jovanotti rispettivamente la seconda e la terza posizione.

Nella categoria "Miglior Festival" ad avere la meglio è stato l'Heineken Jammin' Festival (con Coldplay, Negramaro e Vasco Rossi), eletto dai lettori migliore festival del 2011 davanti a "Dallo sciamano allo showman", rassegna dedicata alla canzone umoristica e d'autore, e al Rock in Roma, che in occasione della passata edizione ha ospitato, tra gli altri, Robert Plant, Beh Harper, Moby e Slash.

Grandi sorprese nella categoria "Promessa / rivelazione italiana", dove i romani About Wayne bruciano la concorrenza lasciando a Raphael Gualazzi, che taglia la linea del traguardo con la metà dei voti dei primi salendo sul gradino intermedio del podio, seguito dagli Ex Wave, in terza posizione. Una curiosità: Daniele Luppi, collaboratore di Danger Mouse e titolare del progetto "Rome", si è classificato nelle ultime posizioni, davanti solamente ai Walls, Quacker and Mormons, Numero 6, Manzoni, Giuda e Vincenzo Fasano.

Nella sezione "Promessa / rivelazione straniera" Bruno Mars non ha avuto rivali, conquistando d'imperio il gradino più alto del podio sotterrando i secondi classificati, gli LMFAO, sotto una valanga di voti, e lasciando la piazza d'onore agli Hurts, terzi per una manciata di lunghezze.

Nella categoria "Mobile Music App" a farla da padrona è stata Shazam, che ha preceduto - non di molto - iTunes Festival London 2011 e Soundhound, staccata di parecchie lunghezze e relegata in terza posizione.

La categoria "Notizia / evento dell'anno" ha visto la morte di Amy Winehouse catalizzare maggiormente l'attenzione del pubblico, che ha comunque tributato grande attenzione al ritorno dal vivo dei Negramaro, che per una manciata di voti ha mancato l'obbiettivo del primo posto. Grande interesse, come era lecito aspettarsi, ha destato un'altra grave perdita che ha segnato l'anno conclusosi da poco, quella per il fondatore della Apple Steve Jobs, terza notizia più segnalata dai votanti.

L'elenco completo dei vincitori è disponibile sul sito ufficiale dei Rockol Awards a questo indirizzo.  

Commenti

caricamento dei commenti in corso
22 nov 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place
SKIN ADV