«AMORE E RABBIA - Massimo Priviero» la recensione di Rockol

Massimo Priviero - AMORE E RABBIA - la recensione

Recensione del 27 mag 2019

La recensione

E’ una bella sorpresa, questo libro di Massimo Priviero. E nello scriverlo non mi condiziona la simpatia personale per l’autore. E’ una bella sorpresa perché è al tempo stesso quello che ti aspetti e quello che non ti aspetti da lui. Come sintetizza efficacemente lo strillo in copertina, è il racconto della sua vita: non la cronaca, ma appunto il racconto, in parte strettamente autobiografico, in parte incorniciato in una narrazione ben congegnata che giustifica e motiva l’operazione di rimettere in ordine lontane pagine di diario e vecchie fotografie un po’ sbiadite (lo dico metaforicamente).

Non mi va di anticiparvi l’espediente letterario a cui ha fatto ricorso l’autore: ma vi dico solo che funziona, che è molto credibile e che ci credi volentieri. Al resto, personalmente ci avrei creduto comunque perché in parte ne sono stato testimone, avendo cominciato a frequentare l’industria musicale ben prima di Massimo, e conoscendo per nome e cognome praticamente tutti quelli dei quali fa nomi e cognomi (a volte anagrafici, altre no – ma sono tutti facilmente identificabili).

La carriera artistica di Priviero ha avuto alti e bassi, e una delle cose buone di questo libro è che Massimo, da uomo onesto, si dichiara corresponsabile anche dei bassi, e non dà tutte le colpe a terzi o alla sfiga (che pure a volte l’ha preso di mira).

Insomma: leggetelo, questo libro, anche se non siete fan di Priviero. Potete immaginarvelo come tutto frutto di fantasia, e funzionerà lo stesso. Semmai il problema ce l’ha Priviero, che magari prima non sapeva di essere capace di scrivere un bel libro, e adesso gli toccherà scriverne altri.

Franco Zanetti

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.