«ROVINE - Mat Osman» la recensione di Rockol

Mat Osman - ROVINE - la recensione

Recensione del 21 set 2021 a cura di Franco Zanetti

Voto 8/10

La recensione

Sapete già che in generale i romanzi ambientati nel mondo della musica mi lasciano quasi sempre perplesso. Fa (abbastanza) eccezione questo debutto letterario del bassista degli Suede, che - pur ricco di riferimenti all'industria del rock (uno dei protagonisti è un musicista degli anni Novanta dall'effimera notorietà; una parte del plot narrativo è centrata sulla realizzazione di una copia apocrifa della prima e originaria versione di "Smile" dei Beach Boys) - ha in realtà il suo nucleo nell'esplorazione del rapporto complesso fra due gemelli omozigoti, Adam e Brandon, separati dalle vite, dai caratteri e dalle abitudini ma misteriosamente legati da un vincolo non cancellabile.


La scrittura è di ottima qualità, la traduzione (di Mirko Zilahy) pure. Se il libro ha un limite, anzi due, il primo è che più volte, per come è strutturato, il lettore fatica a capire quale dei due gemelli è la voce narrante (ma forse questo è anche, in parte, il suo fascino); l'altro è la lunghezza, che a me è parsa eccessiva - molte pagine non avrebbero fatto rimpiangere la loro eliminazione, anche se, come già ho detto, sono tutte molto ben scritte, e non si è tentati di saltare a piè pari certe sequenze. Forse il finale, pur raggiunto attraverso parecchie peripezie e complicazioni, non tutte davvero plausibili, è un po' prevedibile. Ma al lettore rimane il ricordo di alcuni personaggi ben caratterizzati - il piccolo Robin, la cantante Kimi, il "maggiordomo" Kaspar - e dell'affascinante città in miniatura Umbrage.

Franco Zanetti 
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.