«BORN TO BOOGIE - T-Rex» la recensione di Rockol

T-Rex - BORN TO BOOGIE - la recensione

Recensione del 05 ago 2005

La recensione

Il 18 marzo del 1972 alla Wembley Empire Pool di Londra i T.Rex di Marc Bolan tennero un grandissimo concerto che rimase nella storia del rock’n’roll. Questo grazie anche alle riprese effettuate da uno strano regista, il cui nome è Ringo Starr, che decise di realizzare un film con quelle immagini, “Born to boogie”.
Dopo alcuni anni di lavorazione molto intensa da parte di Rolan Bolan (l’unico figlio di Marc), la pellicola è finalmente disponibile in formato DVD, corredata da una ricchissima sezione extra. Suddivisa in due CD, la pubblicazione inizia proprio con l’originale “Born to boogie”: Bolan ed i T.Rex in grande spolvero danno vita ad un grandissimo concerto, con le fan del “Cosmic rock” letteralmente impazzite che sfoderano sciarpe inneggianti al loro idolo ed al suo gruppo. Ma oltre all’eccezionale esibizione della band, sono presenti alcuni esilaranti sketch interpretati dallo stesso Bolan e da Ringo Starr: il batterista dei Beatles travestito da gorilla, suore ad un barbecue che ascoltano il leader dei T.Rex suonare nella villa di campagna di John Lennon, Elton John che si esibisce al piano truccato da clown ed altri ancora.
La sezione successiva contiene invece le immagini integrali del concerto, nelle quali si può godere di grandissimi brani quali “Jeepster”, “Tutti frutti”, “Children of the revolution”, “Look to the left”, “Spaceball ricochet”, “Let’s have a party”, “Telegram Sam”, “Cosmic dancer”, “The slider”, “Hot love”, “Get it on”, “Chariot choogle”, “Cadilac”, “Girl”, “Summertime blues” e “Born to boogie”.
Le vere sorprese giungono però con il secondo DVD. Innanzitutto è ivi contenuto il concerto tenuto dai T.Rex nel medesimo giorno e nella medesima location del precedente, ma alle 5,30 del pomeriggio: impedibile per i fan del grande Bolan, oltre un’ora di immagini inedite.
Successivamente è presente un documentario intitolato “Cosmic rock”, nel quale il figlio di Marc ricostruisce la storia dei T.Rex e la storia di “Born to boogie” grazie ad interviste al produttore Tony Visconti, Tim Van Reliim, il conduttore radiofonico Bob Harris, il batterista Bill Legend e altri personaggi vicini al padre nel 1972.
“Born to boogie” si presenta come un documento storico che riprende un grandissimo musicista all’apice della sua carriera, un documento che verrà apprezzato sia dai fan dei T.Rex (per l’enorme quantità di materiale inedito a disposizione), sia da chi si avvicina per la prima volta a questa grandissima formazione del rock’n’roll anni Settanta.
Marc Bolan è scomparso, a causa di un incidente automobilistico, nel 1977 a soli trent’anni.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.