«RENDER, SPANNING TIME WITH ANI DIFRANCO - Ani DiFranco» la recensione di Rockol

Ani DiFranco - RENDER, SPANNING TIME WITH ANI DIFRANCO - la recensione

Recensione del 01 ott 2002

La recensione

Ani Di Franco non è una cantante comune. Non fa musica comune e non la gestisce in modo comune. Chi la conosce, chi la ascolta lo sa bene. Ed è per questo che si è ritagliata uno spazio così ampio tra gli ascoltatori di rock. Ovvio, quindi, che la scelta di fare un DVD non poteva portare ad un risultato banale. "Render", come abbiamo scritto anche in altri spazi di Rockol, fa parte di un progetto più ampio, che prevede un disco live, il doppio "So much shouting, so much laughter", e soprattutto la fine di un periodo. Un lasso di tempo lungo e fruttuoso, in Ani ha composto due dischi capolavoro, "To the teeth" e il doppio "Revelling/reckoning". Un periodo in cui ha “scurito” il proprio suono, arricchendolo di riferimenti alla musica nera, soprattutto grazie all’uso di fiati. I concerti degli ultimi due anni, tenuti insieme ad una band di sei elementi, hanno documentato questa evoluzione. E questo "Render", documenta i concerti, se ci permettete il piccolo bisticcio di parole. Come potete vedere anche dai due clip in streaming estratti dal DVD (visibili all'indirizzo http://streaming.rockol.it), “Render” non è il solito concerto in DVD. E’ un documentario, in cui le immagini delle esibizioni, canzoni complete, si alternano a riprese di ciò che circonda Ani e il suo gruppo. “Perdendo del tempo con Ani Di Franco”, come recita il sottotitolo. Il tutto girato in modo tutt’altro che ultra-tecnologico, ma comunque efficace. La regista Hillary Goldberg ha ripreso perssoché tutto con camera a mano, scegliendo un taglio che ricorda la filmografia indipendente americana (tipo le prime cose in video dei R.E.M., per intenderci). Un taglio che forse non sfrutta appieno le potenzialità del supporto del DVD (in parte recuperate con l’inserimento di alcune sezioni bonus, come le pagine dedicate agli artisti della Righteous Babe Records), ma che certo è il miglior modo per rappresentare il mondo di quest’artista controcorrente.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.