«PEOPLE TEMPLES - Tying Tiffany» la recensione di Rockol

Tying Tiffany - PEOPLE TEMPLES - la recensione

Recensione del 24 mag 2010

La recensione

Giunge al terzo capitolo discografico Tying Tiffany, la DJ/musicista padovana nota per la sua immagine sensuale e fuori dagli schemi.
“People temples”, il cui nome è ispirato all'omonima setta fondata da Jim Jones a San Francisco ed estintasi con il presunto suicidio di massa avvenuto in Guyana nel 1978 dove morirono ben 910 persone, è un disco nel quale Tiffany miscela atmosfere electroclash veloci e taglienti, con quelle più cupe e dark della new-wave anni Ottanta, con riferimenti a Siuoxsie e Joy Division. I testi trattano temi come il lavaggio del cervello collettivo e la mancanza di ideali, quelli che, secondo la musicista, possono spingere a credere a imbonitori e ciarlatani come successe appunto nella famosa setta citata nel titolo.

TRACKLIST

04. One breath
05. Still in my head
06. Miracle
07. Cecilie
09. Ghoul
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.