«SONA - Orchestra di Piazza Vittorio» la recensione di Rockol

Orchestra di Piazza Vittorio - SONA - la recensione

Recensione del 26 mag 2006

La recensione

Prendete quindici musicisti provenienti da undici paesi di tre continenti diversi, otto differenti lingue ed una moltitudine di strumenti. Unite il tutto ed avrete l’Orchestra di Piazza Vittorio, un collettivo capitanato dal direttore artistico Mario Tronco (già tastierista degli Avion Travel). “Sona” è il loro secondo album, nove canzoni con influenze provenienti dall’India, dall’Africa, dal mondo arabo, da Cuba: da segnalare il brano “Fela” contenente uno strumentale di Fela Kuti (“Sorrow, tears and blood”) e dedicato proprio al musicista nigeriano.

TRACKLIST

01. Sona
02. Ena fintidaaarh’k
03. Fela
04. Helo rama per
05. Laila
06. Balesh tebsni
07. Ena andi
08. Sandina
09. Vagabundo soy
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.