Recensioni / 16 apr 2019

Emma Bunton - MY HAPPY PLACE - la recensione

Il ritorno di Emma Bunton con un album di cover

L'ormai 43enne Baby Spice torna con un album solista, proprio prima della reunion delle Spice Girls della prossima estate

Voto Rockol: 3.0 / 5
Recensione di Francesco Arcudi
MY HAPPY PLACE
Bmg Rights Managemen (CD)

"Baby Spice" è tornata, a 13 anni dal suo ultimo album solista, e subito prima della reunion con le sue colleghe prevista per l'estate prossima. Qualcuno sentiva la mancanza di un disco così, a parte i suoi fan? Porbabilmente no, ma cerchiamo di mettere da parte i pregiudizi e ascoltiamo il CD con attenzione.

Intanto precisiamo che si tratta di un album di cover, prevalentemente. A parte i primi due singoli di lancio, infatti, le altre tracce sono tutti rifacimenti delle canzoni preferite della Bunton. Il primo singolo è stato "Baby please don't stop", sound anni '60 (come quasi tutti i brani dei tre precedenti CD di Emma) ,vagamente "James Bond theme" , video coloratissimo, molto gradevole e con la voce cristallina della Bunton rimasta intatta negli anni. Il singolo successivo è "Too many teardrops", uptempo moderato piacevole ma inutile, che nulla toglie e nulla aggiunge al repertorio della Spice.

Gli altri dieci brani sono cover, molte delle quali in duetto. Una inutile, ad esempio. è quella di Norah Jones, "Come away with me", troppo lenta e che poco si addice alle corde (anche vocali) della nostra. Molto più riusciti inece i tre duetti: "I only want to be with you" è cantata con Will Young, una (pop)star in UK quasi dimenticata da noi, ed è una cover di Dusty Springfield senza infamia e senza lode, ma gradevole all'ascolto. Carino il duetto con il suo compagno Jade Jones, cantante della band Damage: "You're all I need to get by" è stata interpretata tra gli altri dalla mitica Aretha Franklin, con la quale chiaramente la Bunton non regge il confronto, però se la cava, attualizzando i suoni e rendendola personale con la sua baby voice. Infine l'autocitazionbe "2 become 1", successo delle Spice Girls, qui cantata con Robbie Williams: il più riuscito dei tre duetti, vuoi per la presenza del carismatico cantante, vuoi per l'arrangiamento e per le voci dei due che ben si amalgamano tra loro. I brani migliori del CD sono però la cover di "Emotion" , bellissima canzone dei Bee Gees che la Bunton rende sua cantando anche i cori, perfetti per la sua esile vocina, e la conclusiva, beatlesiana, "Here comes the sun", nella cui intro c'è la voce suo figlio.

Un disco che probabilmente venderà bene in UK, un pò meno altrove, piacevole da ascoltare, soprattutto in auto come sottofondo, ma che certo non rimarrà negli annali della musica pop. Un buon trampolino di lancio per l'imminente tour delle Spice Girls.

TRACKLIST

01. Baby Please Don't Stop - (03:00)
02. I Wish I Could Have Loved You More - (03:22)
03. Too Many Teardrops - (03:00)
04. I Only Want to Be with You (feat. Will Young) - (03:57)
05. Don't Call Me Baby - (04:05)
06. You're All I Need to Get By (feat. Jade Jones) - (02:47)
07. Come Away with Me (feat. Josh Kumra) - (02:48)
08. Emotion - (03:38)
09. 2 Become 1 (feat. Robbie Williams) - (03:41)
10. Here Comes the Sun - (03:07)