«IN YOUR OWN SWEET TIME - Fratellis» la recensione di Rockol

La recensione di "In Your Own Sweet Time" dei Fratellis

Esce domani il quinto album della band scozzese. Nell'attesa, l'abbiamo ascoltato per voi.

Recensione del 15 mar 2018 a cura di Erica Manniello

La recensione

Se i Fratellis avessero a disposizione una macchina del tempo che gli consenta di attraversare i decenni che hanno scandito la storia della musica, con chitarra, basso e batteria come bagaglio, ne potrebbe benissimo uscire “In Your Own Sweet Time”, quinto album della band scozzese. Il trio composto da John Lawler (Jon Fratelli), Barry Wallace (Barry Fratelli) e Gordon McRory (Mince Fratelli) è tornato sulle scene con un disco vario, un gran mix di sonorità che spazia tra i synth anni Ottanta, le chitarre e la psichedelia del decennio precedente, i cori dei Cinquanta, i falsetti alla Prince e gli influssi beatlesiani.

A dodici anni esatti dal loro debutto, “Costello Music”, i tre Fratelli sono riusciti a declinare il loro indie-rock delle origini in modo inaspettato, ritagliandosi uno spazio dove riescono a far convivere Giulietta e Romeo (“Stracrossed Loser”) con le filosofie orientali (“Advaita Shuffle”), Buddy Holly (“Sugartown”) con i deliri onirici (“I Am That”). Tante sono dunque le atmosfere evocate dai tre Fratelli, ai quali, se qualcosa dobbiamo criticare, potremmo dire che, nonostante la varietà, il disco nel complesso non ha particolari guizzi, privo di momenti che si staglino nettamente sugli altri.

“In Your Own Sweet Time” resta un ascolto piacevole e un mattoncino degno di nota nella carriera del trio, che conferma, su tutto, la sua incredibile capacità di restare leggero - di quella leggerezza lungamente elogiata da Italo Calvino nelle sue “Lezioni americane” -, qualsiasi cosa suoni. In caso di bisogno, sapete dove trovarla: i Fratellis non vi deluderanno.

TRACKLIST
1 Stand Up Tragedy 3:45

2 Starcrossed Losers 4:31

3 Sugartown 3:55

4 Told You So 4:02

5 The Next Time We Wed 3:24

6 I've Been Blind 3:14

7 Laughing Gas 4:05

8 Advaita Shuffle 4:25

9 I Guess…I Suppose... 3:58

10 Indestructible 4:06

11 I Am That 6:55

TRACKLIST

01. Stand up Tragedy (03:45)
02. Starcrossed Losers (04:31)
03. Sugartown (03:55)
04. Told You So (04:02)
05. The Next Time We Wed (03:24)
06. I've Been Blind (03:14)
07. Laughing Gas (04:05)
08. Advaita Shuffle (04:25)
09. I Guess… I Suppose... (03:58)
10. Indestructible (04:06)
11. I Am That (06:55)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.