«GREATEST HITS: GOD'S FAVORITE BAND - Green Day» la recensione di Rockol

Green Day - GREATEST HITS: GOD'S FAVORITE BAND - la recensione

Recensione del 22 nov 2017 a cura di Redazione

La recensione

Trent'anni di carriera in venti canzoni: i Green Day pubblicano un greatest hits che rappresenta tutto il loro viaggio musicale, dagli esordi fino ad oggi.

Non è la prima volta che Billy Joe Armstrong e compagni consegnano al mercato un "best of": già nel 2001 era uscito "International superhits!", una raccolta che conteneva una selezione di brani pubblicati dal gruppo tra il 1993 e il 2001.
Il racconto, stavolta, è più completo, nel senso che parte dal 1991 e arriva fino al 2017: copre ventisei anni di carriera.

Lo scorso 22 marzo, durante la trasmissione Late Show con Stephen Colbert  un "Dio animato" sospeso dal soffitto ha introdotto i Green Day come la "sua band preferita". Quel giorno "Dio" ha donato ai GreenDay il titolo dell’album, "Greatest Hits: God’s Favorite Band".
La tracklist di "Greatest hits: God's favorite band" è una selezione di canzoni tratte da tutti gli album in studio dei Green Day: resta fuori solamente il primissimo disco della band, "1,039/Smoothed out slappy hours", pubblicato dall'etichetta Lookout nel 1991.

Oltre a hit come "Wake me up when september ends", "Know your enemy", "21 Guns", "Boulevard of broken dreams" e a brani simbolo della carriera del gruppo come "American idiot" e "Welcome to Paradise", il disco contiene anche un brano inedito intitolato "Back in the USA" e un nuova versione di "Ordinary World" in duetto con la star della musica country Miranda Lambert.

Possono piacere o meno, ma bisogna riconoscere che i Green Day sono stati - e continuano ad essere - una delle band più influenti e dinamiche del rock degli ultimi anni. Con il loro stile hanno riportato l'attenzione globale sul punk rock e questo disco è un giusto modo per celebrarli.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.