«BACK TO THE FUTURE - Soul System» la recensione di Rockol

Soul System - BACK TO THE FUTURE - la recensione

Recensione del 16 set 2017 a cura di Redazione

La recensione

Non ricordate chi ha vinto l'ultima edizione di X Factor, lo scorso anno? Avete bisogno di rinfrescarvi la memoria? Hanno vinto i Soul System, il gruppo di ragazzi di origini ghanesi (eccetto Alberto, il "bianco") che nelle puntate del programma, seguiti da Álvaro Soler, si erano fatti apprezzare grazie alle loro cover di pezzi come "Holy Grail" di Jay-Z e Justin Timberlake, "Gold digger" di kanye West e Jamie Foxx, "Midnight city" degli M83 e "Where is the love?" dei Black Eyed Peas. Dopo la vittoria ad X Factor avevano pubblicato un singolo ("She's like a star", disco d'oro digitale) e un EP, e poi erano andati ospiti a Sanremo per cantare insieme a Sergio Sylvestre "La pelle nera".

A distanza di quasi un anno dalla vittoria ad X Factor il gruppo torna con quello che è il suo primo album in studio e il primo frutto del contratto discografico con Sony (il premio riservato a chi vince il talent show).
Il disco si intitola "Back to the future" ed è stato anticipato dal singolo "Liquido": "Abbiamo voluto metterci alla prova e sperimentare vari generi per fare un disco più eclettico possibile", dicono loro.
Passano dal funk soul alla dance anni '90, fino ad arrivare al reggae-elettronico di oggi. Alla base di tutto, però, c'è quel mix di r&b, hip hop e soul che rappresenta l'essenza dei Soul System: "È stato proprio questo il nostro obiettivo: utilizzare vecchie sonorità cercando di renderle attuali".

Si guarda molto ai suoni che vanno per la maggiore all'estero: tra gli autori c'è anche Lindy Robbins, che ha scritto per Selena Gomez, Jason Derulo, Demi Lovato, One Direction e che insieme a Lorenzo Fragola (altro vincitore di X Factor) ha firmato "Satisfaction". "È un prodotto internazionale made in Italy. L’Italia è pronta a fare un passo in avanti. Se uno ascolta Bruno Mars può ascoltare anche noi", dicono i Soul System. Avranno ragione?

TRACKLIST

01. Liquido (03:11)
02. White Niggas (02:55)
03. Follow the Beat (03:07)
04. Dance Floor (03:04)
05. Funky Rub (03:30)
06. Single Lady (03:02)
07. Swagga Time (03:09)
08. Stay on It (03:07)
09. Only You (03:19)
10. Satisfaction (03:23)
11. She's Like a Star (02:51)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.