«TIENITI FORTE - Marco Carta» la recensione di Rockol

Marco Carta - TIENITI FORTE - la recensione

Recensione del 27 mag 2017 a cura di Redazione

La recensione

La carriera di Marco Carta partì col botto: il cantante sardo fu, insieme a Giusy Ferreri, il primo concorrente di un talent show italiano che dopo il talent riuscì a diventare un fenomeno discografico. I mesi successivi la sua partecipazione all'edizione numero otto di "Amici", vinta proprio da lui, furono piuttosto caldi, a livello di numeri: ciliegina sulla torta, la vittoria al Festival di Sanremo 2009 con "La forza mia". Per qualche tempo, la sua carriera viaggiò spedita. Ad un certo punto, però, si fermò: gli album "Il cuore muove" (2010) e "Necessità lunatica" (2012) non riuscirono ad ottenere gli stessi numeri dei precedenti dischi del cantante, che lo scorso anno provò a risollevare le sorti della sua carriera partecipando pure all'Isola dei Famosi (come fece Valerio Scanu l'anno precedente). Ora, un anno dopo l'esperienza al reality show di Canale 5, esce un nuovo album di inediti, "Tieniti forte", con cui Carta cerca di ritornare a fare bene sul mercato.

Il disco, sesto album in studio della voce di "La forza mia", è stato anticipato dal singolo "Il meglio sta arrivando" e contiene 12 canzoni con cui Carta cerca nuove soluzioni rispetto ai suoi ultimi lavori. Non a caso, ha cambiato totalmente la squadra di lavoro: al posto di Dado Parisini e degli autori Federica Camba e Daniele Coro, in cabina di produzione per "Tieniti forte" è entrato Davide Simonetta. Lo stesso Simonetta ha firmato le canzoni del disco, insieme a Luca Chiaravalli, Raige, Gianluigi Fazio e Tony Maiello.

"All'inizio della mia carriera sono stato investito da una straordinaria tempesta che mi ha dato la possibilità di farmi conoscere in brevissimo tempo al grande pubblico, e come un bimbo che per la prima volta sale sulle montagne russe, ho imparato a tenermi forte", spiega Marco Carta a proposito di questo nuovo lavoro. Tutte le tracce, a detta dello stesso cantante, sono accomunate proprio da questa esigenza di imparare a resistere. A livello di sound, il cantante punta su sonorità più contemporanee, che strizzano l'occhio alle produzioni elettroniche di oggi.

Il disco funziona, le canzoni si fanno ascoltare piuttosto volentieri (se siete appassionati del pop italiano, del nuovo pop italiano) e accompagnano piuttosto bene questa svolta del cantante: certo, ora bisognerà capire se le classifiche - e dunque il pubblico - gli daranno ragione.

TRACKLIST

02. Dalla stessa parte (02:55)
03. Niente di logico (03:44)
05. Solamente la pelle (03:32)
06. Senza rumore (04:05)
09. Comunque vada (03:21)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.