«BLACK AND WHITE RAINBOWS - Bush» la recensione di Rockol

Bush - BLACK AND WHITE RAINBOWS - la recensione

Recensione del 12 mar 2017 a cura di Davide Poliani

La recensione

E' vero che le apparenze non contano, ma qualche indizio - delle volte - lo danno: sulla copertina di "Black and White Rainbows" il carattere più grande è riservato al nome del gruppo, quello intermedio a "with Gavin Rossdale" e solo quello più piccolo al titolo del disco. E non è necessariamente un male che il frontman e principale compositore occupi una posizione sempre più ingombrante nel progetto che guida ormai da venticinque anni: i Bush - anche quelli commercialmente più apprezzati - hanno sempre avuto un che di irrisolto che li ha costretti a giocare di rimessa, nonostante l'aggancio - per chi scrive un po' forzato, ma tant'è - con l'universo grunge negli anni Novanta.

Rossdale, presentando il disco a Rockol, ha fatto sapere di "essere ancora vivo" e "felice di essere tornato", tanto felice da voler farlo sapere a "14 milioni di spettatori inglesi " per mezzo della sua partecipazione in veste di giudice all'edizione britannica di "The Voice". Dice di apprezzare "Glenn Branca, Shellac e Big Black", e a chi restava (e resta tutt'ora) perplesso dopo l'ascolto dei Bush di "Razorblade Suitcase" e "Deconstructed" una dichiarazione del genere suona come una sfida mascherata da invito a nozze: c'è questo signore di cinquantun'anni, reduce da vicende personali dolorose e titolare di una lunga carriera, che dà l'aria di aver fatto un disco crudo, scomodo, a suo modo anche doloroso.

Poi si infila "Black and White Rainbows" e ci si imbatte esattamente in quello che ci si aspetta dai Bush: ritornelli tirati a lucido foderati di chitarroni, spruzzate di elettronica negli arrangiamenti, testi piuttosto generici e dinamiche interne ai brani talmente ben definite da richiamare la bicromia del titolo. Il tutto spalmato in quasi un'ora suddivisa in quindici capitoli, che - per quella che è la tensione media del disco - non rappresenta esattamente un capolavoro di sintesi.

Rossdale ha evidentemente scelto di restare fedele alla sua cifra, e potrebbe aver fatto bene: dopotutto, meglio giocare secondo regole che si conoscono bene che avventurarsi in terre incognite, specie se al settimo disco si vogliono evitare scivoloni clamorosi. Però è un peccato, perché per vivere una seconda giovinezza ci vuole anche un po' di coraggio. E le seconde giovinezze, quando si parla di rock, a volte possono essere anche migliori delle prime...

TRACKLIST

01. Mad Love (03:30)
02. Peace-S (04:25)
03. Water (03:29)
04. Lost In You (04:17)
05. Sky Turns Day Glo (04:22)
06. Toma Mi Corazon (04:04)
07. All The Worlds Within You (03:36)
08. Nurse (03:50)
09. The Beat Of Your Heart (03:00)
10. Dystopia (02:58)
11. Ray Of Light (03:09)
12. Ravens (03:28)
13. Nothing But A Car Chase (03:41)
14. The Edge Of Love (04:24)
15. People At War (05:29)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.