«SIBERIA RELOADED 2016 - Diaframma» la recensione di Rockol

Diaframma - SIBERIA RELOADED 2016 - la recensione

Recensione del 11 ott 2016 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Abbiamo perso il conto delle ristampe e ripubblicazioni di “Siberia” dei Diaframma: nel 2013, in anticipo di un anno sul trentennale, uscì una versione in Vinile+CD, con un disco live dell'epoca e un bellissimo inserto con le recensioni e le interviste dell'84. Nel 2006 una ristampa con i demo. E' uno dei dischi più importanti del rock italiano, ed è normale che venga trattato con il dovuto rispetto.

Oggi arriva "Siberia reloaded" - ma è un'operazione diversa, che giustifica l'aggettivo "reloaded". Le canzoni dell'album sono state reincise quest'estate da Federico Fiumani Federico con Edoardo Daidone (chitarra), Luca Cantasano (basso) e Lorenzo Moretto (batteria). La scaletta risulta diversa per due motivi ulteriori: i brani del tempo sono intervallati da una serie di nuovi originali incisi da Gianni Maroccolo (al tempo militava negli amici/rivali Litfiba: nell'85 i due gruppi incisero assieme il mitico EP "Amsterdam", con una versione diversa del brano di "Siberia") e nuovi sono anche gli ultimi 6 brani, "ispirati ai suoni e agli umori dell'epoca" (come recita il comunicato stampa).

"Siberia reloaded" è in tutto e per tutto un nuovo album, che unisce l'utile (la celebrazione di un disco storico, e la possibilità di portarlo in tour nuovamente) al dilettevole (la possibilità di interagire con un amico e sodale come Gianni Maroccolo, e quella di incidere canzoni nuove in un contesto ben delimitato).

La versione nuova del disco è, tutto somato, fedele all'originale. Più pulita, inevitabilmente, nei suoni: perde un po' dell'urgenza e della carica delle inicisioni di trent'anni fa, sostituendola con una dose d'esperienza. Un ascolto in parallelo dei brani è un'operazione filologica e da fan, ma interessante. Ma l'ascolto delle nuove versioni da sole regge, pur mantenendo l'impronta originaria di certi timbri del rock italiano anni '80 (ancora evidente sulle chitarre, soprattutto).  Belli gli strumentali di Gianni Maroccolo, breve deviazioni sonore fatte basate sil suono del suo basso con trattamenti sonori anch'essi inconfondibili per chi conosce la mano del musicista. E le canzoni nuove perlopiù rispettanno la promessa di essere fedeli alla filosofia musicale degli anni '80 Vero soprattutto in un brano come l'ipnotica "Evencelado"; meno invece in "Lanterna cieca" (più power-pop).

 L'album ha una tracklist che può spiazzare, a dire la verità: mischia la sequenza originale con i brani di Maroccolo, mentre le nuove canzoni sono tutte in coda. Ma questa tracklist è comprensibile nell'ottica di rendere questo album un nuovo lavoro, piuttosto che una semplice versione aggiornata. 

Poi, certo, "Siberia reloaded" può anche essere letta come un'operazione retromaniaca, di quelle ormai tipiche di questi tempi in cui gli album storici vengono rieseguiti per intero, soprattutto dal vivo. Ma è anche, anzi soprattutto, una nuova occasione per (ri)scoprire un pezzo di storia del rock italiano in una versione diversa che va oltre l'ormai consueta ristampa deluxe.

TRACKLIST

01. Siberia - Reloaded 2016 (03:55)
02. Brevilinea 17 (02:52)
03. Neogrigio - Reloaded 2016 (03:36)
04. Brevilinea 80 (02:09)
05. Impronte - Reloaded 2016 (04:04)
06. Brevilinea 83 (01:30)
07. Amsterdam - Reloaded 2016 (05:49)
08. Delorenzo - Reloaded 2016 (03:22)
09. Notti Che Ritornano (01:42)
10. Memoria - Reloaded 2016 (03:45)
11. Brevilinea Umbe' (01:46)
12. Specchi D'Acqua - Reloaded 2016 (04:50)
13. Brevilinea Alcoolica (02:29)
14. Desiderio del Nulla - Reloaded 2016 (04:12)
15. Notti Che Non Ritornano (04:58)
16. Same - Reloaded 2016 (04:38)
17. Evencelado - Reloaded 2016 (07:29)
18. Niente - Reloaded 2016 (03:41)
19. Non Morire - Reloaded 2016 (04:39)
20. Lanterna Cieca - Reloaded 2016 (04:19)
21. Taranto 1982 - Reloaded 2016 (03:26)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.