«DECISION DAY - Sodom» la recensione di Rockol

Sodom - DECISION DAY - la recensione

Recensione del 08 set 2016

La recensione

di Andrea Valentini

 

Dai Sodom del possente Tom Angelripper non ci aspettiamo altro che massacro, distruzione, trituramento di ossa e malvagità gorgogliante. Dal 1985. E loro, anche al quindicesimo album, incredibilmente continuano a soddisfare i nostri istinti più biechi.

Capiamoci subito: puristi del rock, amanti della bella canzone, melomani, criticoni intellettuali, aspiranti addetti ai lavori con ambizioni da talent show, poppettari impenitenti e schizzinosi tipo il-metal-dio-che-barba-musica-per-ragazzini-frustrati possono tranquillamente andare in altri lidi a godersi il meglio del meglio del loro mondo: qui siamo al cospetto di un album che distilla violenza, testosterone e prepotenza metallica senza un attimo di tregua. Come se fossimo ancora nel 1986/1987.
Solo che nel 1987 i Sodom erano ancora piuttosto acerbi tecnicamente e armati solo di una rabbia incontenibile, che sopperiva – ma fino a un certo punto – alle lacune strumentali (non per nulla, nonostante tutto, sfornarono due pietre miliari come “In the sign of evil” e “Persecution mania” in quegli anni). Ora, 20 anni dopo, sono una macchina da guerra che unisce a un rinnovato istinto violento, la sicurezza di un solido background tecnico.

Chi ha amato e ama in thrash teutonico della prima ondata non avrà il benché minimo motivo di lamentarsi di “Decision Day”, che è un buon album di genere, cattivo e pompato al punto giusto, senza risultare macchiettistico; anzi, convince al 100%, tanto che sfido chiunque a dedurre solo dalla musica di essere al cospetto di una band con oltre 30 anni di carriera alle spalle – e tutti spesi a diffondere il verbo del thrash con incursioni nel primi black.

Le tracce trasudano ancora serietà, rigore e belligeranza – piuttosto che stanchezza, voglia di pantofole e attesa per la pensione come i più maligni potrebbero pensare. Non si scoprono nuovi orizzonti, ma i Sodom non ne hanno bisogno: hanno un’identità nettissima da coltivare e preservare, che è poi quella che ha convinto numerosi fan a seguirli… quindi non c’è alcun bisogno di andarsi a cercare grane. Il loro lavoro è fare i Sodom e nel nuovo album ci riescono senza ombra di dubbio, senza peraltro dimenticare di piazzare un po’ di riffing con richiami rock’n’roll motorheadiani (del resto ,si sa, la band nacque nel 1981 proprio con l’idea di ricalcare le orme di Lemmy e compagni, ma le cose sfuggirono – e per fortuna! – un po’ di mano).

Un acquisto da fare a scatola chiusa per i fan, che non deluderà neppure i neofiti o gli amanti del genere che per qualche (oscuro, lasciatemelo dire) motivo ancora non conoscessero i Sodom.

TRACKLIST

01. In Retribution (06:14)
02. Rolling Thunder (04:22)
03. Decision Day (04:03)
04. Caligula (04:01)
05. Who Is God? (04:35)
06. Strange Lost World (04:59)
07. Vaginal Born Evil (05:15)
08. Belligerence (04:00)
09. Blood Lions (03:17)
10. Sacred Warpath (05:34)
11. Refused to Die (04:27)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.