«SUNNY SIDE UP - Paolo Nutini» la recensione di Rockol

Paolo Nutini - SUNNY SIDE UP - la recensione

Recensione del 08 giu 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Sarebbe facile mettere su il secondo album di Paolo Nutini e scambiarlo per qualcun altro. I primi secondi di “10/10” sono dei fiati con un ritmo in levare, una voce che potrebbe tranquillamente arrivare dalla Giamaica. Il secondo brano è una ballata soul, che ricorda un po' Ray LaMontagne ...
E' successo a chi scrive, di mettere su “Sunny side up” e pensare: “E' uno scherzo”. Sarà perché “These streets”, il disco di debutto di questo giovane scozzese di origini italiane, è ormai di 3 anni e passa fa. Lanciò Nutini sopratutto grazie a canzoni come “Rewind”, piacevoli brani di cantautorato pop, che qua sembrano spariti. Allora Nutini aveva 19 anni e li dimostrava tutti, oggi ne ha 22 e ne mostra, musicalmente s'intende, molti di più.
“Sunny side up”, non fraintendete, è tutt'altro che una delusione, o un disco vecchio. Anzi, è un signor disco: è stato prodotto da Ethan Johns (Ryan Adams, Kings Of Leon, oltre appunto a Ray LaMontagne), e si sente, con i suoi suoni puliti e retrò. Nutini ha scelto di scrivere canzoni meno convenzionali, e le canta con voce intensa, più matura: “Coming up easy” e “ Growing up beside you” sembrano quasi dei loop della stessa frase musicale, come molti altre canzoni dell'album. Anche il singolo “Candy” sembra – volutamente - non decollare mai. Magari la cosa non avrà fatto particolare piacere ai suoi discografici, e sicuramente gli procurerà meno airplay radiofonico. Però “Sunny side up” è una decisa crescita musicale, servirà a levargli quella patina un po' “easy listening” che gli ascoltatori più esigenti potrebbero avergli appiccicato addosso, scambiandolo per un prodotto di marketing. Non lo era allora, e a maggior ragione, non lo è adesso.
Insomma, una delle più belle sorprese musicali di quest'anno. Da ascoltare.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.