«THE VERY BEST OF STING & THE POLICE - Sting» la recensione di Rockol

Sting - THE VERY BEST OF STING & THE POLICE - la recensione

Recensione del 01 gen 1998

La recensione


Sting autore, Sting cantante, Sting poliziotto, Sting in congedo, Sting rapper, Sting...questa raccolta mette insieme 18 hits di Mr. Gordon Sumner, ex-insegnante di lettere tramutatosi in rockstar, sex-symbol, icona bionda, patito di Jung, jazzista inquieto, padre di famiglia, simpatizzante amazzonico, cowboy, favolista e proprietario di un maniero, amico dei rappers e seguace del sesso tantrico. Un songbook d'eccezione il suo, se si pensa che Sting cambia genere a suo piacimento mantenendo spesso inalterata l'intensità con cui si approccia alla musica. Cercare di ridurre il suo talento in 18 brani può rivelarsi un'operazione pericolosa e superficiale, ma il "greatest hits" in questione si rivela comunque un buon 'sunto' di quanto prodotto dal nostro nella sua carriera. Certo, soltanto di hits dei Police potrebbero essere pieni due cd, e anche lo Sting solista un qualcosa di più l'avrebbe meritata (dove sono "Love is the seventh wave", "Consider me gone", "Fortress around your heart", "Why should I cry for you?", "They dance alone", "The secret marriage", "I burn for you", " Another day"?) e quindi alla fine si corre il rischio di fare più l'appello degli assenti che la conta dei presenti. La colpa è anche un po' della scaletta, che infila qualche brano non certo memorabile come "When we dance", "Let your soul be your pilot" e "If I ever lose my faith in you" in mezzo a una cartata di capolavori: per non parlare poi di quello sfregio d'opera d'arte che è "Roxanne" nella versione di Puff Daddy, veramente un oltraggio al pudore...per fortuna, purtroppo, basta ascoltare l'inizio del cd per farsi passare il malumore: "Message in a bottle", "Can't stand losing you", "Englishman in New York" e "Every breath you take" sono lì ad aspettarvi, per ricordarvi tutta la grandezza e l'irruenza di Monsieur Le Sting. Se siete dei maniaci del tutto in uno, questo è il vostro cd, altrimenti con qualche soldo in più potete aspirare a qualcosa di meglio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.