«13 - Blur» la recensione di Rockol

Blur - 13 - la recensione

Recensione del 22 mar 1999

La recensione

"Eravamo stanchi di scrivere canzoni". E’ questo in sintesi il pensiero dei Blur, oggi, 1999. E’ questo ciò che ha portato Damon Albarn e i suoi tre compagni d’avventura a pensare un disco lontano mille miglia dal pop. Se però ai Blur sembrava un gioco da ragazzi spazzare via cinque album e un decennio di pop song alla ricerca del ritornello perfetto e suonare a ruota libera, come se "Girls & Boys", "She’s So High" e "Song 2" non fossero mai state scritte, a noi, dopo aver ascoltato "13", questa virata verso il nuovo ci è sembrata un po’ azzardata. Certo, verrebbe da battere le mani a un gruppo che, forse per vero amore della musica, ha abbandonato territori da alta classifica assicurata in onore della ricerca. Ma se ricerca vuol dire sotterrare completamente il pop (quel pop che noi tutti, poveri mortali, ci aspettiamo, consciamente o no, dai Blur) e imbarcarsi in un’avventura sonora dai contorni trip hop, post rock, ambient, dub, senza comunque riuscire a dire qualcosa di significativo in quest’ambito, beh, allora, ci viene da pensare che i Blur avrebbero fatto meglio a scrivere qualche altra pop song come "Song 2", da urlare a squarciagola in stato d’alterazione alcolica (quello preferito da Graham Coxon, il chitarrista). Invece "13" è un disco in cui Damon biascica parole anziché cantare, dove Graham si è dimenticato cosa vuol dire "cogliere il riff" accattivante. E così, dopo il country gospel low fi del singolo ("Tender", sette minuti di musica, una dilatazione temporale del concetto di pop single visibilissima), i Blur, con la complicità di William Orbit (già responsabile della svolta "elettronica" di Madonna), architettano 13 canzoni con un solo obbiettivo in testa; il suono perfetto. Un obbiettivo che li porta verso "un’ambientalizzazione" del pop (chill out pop) che a molti fan non piacerà e che a coloro che seguono la scena elettronica e post rock con attenzione dirà ben poco.

TRACKLIST

01. Tender
02. Bugman
05. 1992
07. Battle
10. Caramel
13. Optigan I
13 Blur Rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.