«THE QUEEN OF AFRICAN POP 1964-2004 - Brenda Fassie» la recensione di Rockol

Brenda Fassie - THE QUEEN OF AFRICAN POP 1964-2004 - la recensione

Recensione del 18 feb 2005 a cura di Paola Maraone

La recensione

Gli amici più cari la chiamavano Ma Brrr. Benvoluta e amata da tutti, Brenda Fassie – morta a 39 anni, dopo un attacco cardiaco, nel maggio 2004 – era una donna generosa, altruista, dotata di uno speciale talento per mettersi nei guai. Non c’era droga che non avesse sperimentato, né relazione amorosa che non le fosse andata storta. Quest’album raccoglie le sue canzoni di 20 anni – 19 brani di puro pop sudafricano (afro-funk, l’hanno chiamato alcuni), a tratti colorati e allegri, a tratti più malinconici e intensi. Qualcuno ricorderà quella “Weekend special” che – parliamo di 20 anni fa – ebbe tanto successo da scalare le hit persino in Inghilterra. Altri preferiranno pensare ai suoi duetti con Papa Wemba (“Boipatong”) o anche solo alla sua immagine di regina controversa e tormentata. Per una volta, ecco un “Greatest hits” con un senso, un tributo a una grande donna capace di grandi performance, sempre sorprendenti e sempre piene di energia: la colonna sonora di un’intera generazione oltre che lo specchio fin troppo fedele dei problemi di un Paese violento e immaturo. Si potrebbe discutere sulla scelta della track-list e sulle decisioni di pubblicare certi brani e non altri, ma è difficile scegliere tra 20 anni di carriera. E poi in Italia è stato pubblicato così poco di Brenda, che quest’album va senz’altro bene per cominciare a conoscerla. Troppo tardi? In fondo, forse no.



Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.