«SOLIDA EUFORIA - Giuliodorme» la recensione di Rockol

Giuliodorme - SOLIDA EUFORIA - la recensione

Recensione del 23 mar 2002

La recensione

A Sanremo non se li è filati quasi nessuno, e forse è meglio così: i Giuliodorme erano una delle poche proposte interessanti della sezione giovani; tra questi tre o quattro nomi (per la cronaca: Archinué, Valentina Giovagnini, La Sintesi) erano forse i meno adatti alla platea dell’Ariston. “Odore” era (è) un brano di rock classico, ben scritto e orchestrato; un brano quelli che storicamente a Sanremo non funzionano. Risultato, eliminati al primo turno.
“Solida euforia” conferma la buona impressione data da “Odore”. Quest’ultima canzone è abbastanza diversa dal resto delle atmosfere del disco, improntato sempre al rock, ma verso atmosfere più pacate e meno aggressive, come nell’iniziale “Resa”, o come nella stupenda ballata acustica “Giulia”, che vede la voce di Andrea Moscianese, attuale leader del gruppo, accompagnarsi all’ex cantante Giulio Corda.
In alcuni casi, come “Bambina niente”, i Giuliodorme giocano con il pop orchestrale alla Bacharach e con influenze brit: non sarebbe stato male come brano per il festival, ma la scelta era chiaramente un’altra; quella di distinguersi, e in questo “Odore” era perfetto. In altri il gruppo cita l’elettronica (l’attacco di “Desiderio” sembra quello di “Angel” dei Massive Attack), più in generale si respirano atmosfere più “seventies”, apertamente dichiarate dal gruppo (e rilanciate anche dalla grafica retrò del disco).
“Solida euforia” esce per la Panama di Daniele Silvestri (da sempre mentore del gruppo, seconda voce e co-autore di “Che senso ha”), ed è prodotto da Enzo Miceli, che di Silvestri è il collaboratore storico. Bisogna dare atto ai due di aver intravisto il potenziale del gruppo e di averlo sviluppato come si deve.

(Gianni Sibilla).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.