«CONFLUENCE - Howe Gelb» la recensione di Rockol

Howe Gelb - CONFLUENCE - la recensione

Recensione del 12 apr 2001

La recensione

Howe Gelb si muove sempre circondato da un alone di timida riservatezza. Forse perché la sua musica vive ai margini del grande business, fuori da quel mondo fatto più di immagine che di suoni. In realtà, egli è un autore e un musicista dalla creatività straordinaria, tanto che negli ultimi mesi sono usciti dalla sua testolina un’antologia dei Giant Sand (gruppo costituito dalla coppia Howe Gelb/John Convertino) e due CD a proprio nome: la raccolta di registrazioni casalinghe “Down home 2000” e questo “Confluence”.
Anche in “Confluence” si incontrano/scontrano i due aspetti peculiari della personalità artistica del nostro: caos ed essenzialità. Ideale prosecuzione (tre anni dopo) del precedente “Hisser”, questo nuovo lavoro ne estremizza la parte più intimista, avvalendosi della collaborazione di John Parish (compagno di P.J. Harvey), del fido John Convertino, di Kevin Salem (uno dei migliori cantautori rock americani degli ultimi anni) e dei Grandaddy. L’approccio di Gelb alla musica è spregiudicato e sperimentale; egli si serve di qualsiasi cosa, senza mai dimenticare le radici del rock americano: rumorismo, minimalismo, dissonanze, campionamenti, parlati, divagazioni acustiche, cantato a metà fra Tom Waits e Lou Reed. Il risultato è una geniale accozzaglia di “appunti di viaggio” sotto forma di ruvide ballate: citazioni (abbiamo qui un’alcolica versione della “Can’t help falling in love” di elvisiana memoria), riferimenti (“Hard on things” sembra riunire il Neil Young acustico e quello elettrico) e cambi repentini di umori e atmosfere. Tanta, tantissima carne al fuoco, e tanta voglia di uscire dalle regole.

(Diego Ancordi)

TRACKLIST

01. Sisters
04. Sputter
06. Source
07. 2 rivers
10. Cold
12. Hatch
13. Shadow of where a river was
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.